Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

"Lecce-Vernole, lavori fermi: bloccheremo la strada"

Lizzanello: il consigliere Pedone e diverse associaizoni protestano con la Provincia: "Ancora non sono stati impiantati i semafori. Da sabato è protesta". Il Comune: "L'appalto però è stato affidato"

Un tratto della Lecce-Vernole, all'altezza del distribuotre Q8.

"Bloccheremo la Lecce-Vernole". Fulvio Pedone, consigliere comunale di Lizzanello, si mette a capo di un gruppo composto dal movimento "Giovani per cambiare", dal comitato "Coraggio è partecipazione" e dall'associazione "Giovani obbiettivi" annunciando di voler agire per questo sabato, in segno di protesta. E al presidente della Provincia Giovanni Pellegrino e alla sua Giunta, dicono: "Dopo la sciagurata ed ingenerosa scelta di cancellare dalle opere pubbliche provinciali la circonvallazione est di Lizzanello è finito il tempo della trattativa e degli indugi".

Si chiede, dunque, la revoca della delibera consiliare che ha escluso la circonvallazione di Lizzanello: "Non siamo più disposti ad attendere neppure un altro giorno per la semaforizzazione dei due incroci di Merine sulla Lecce-Vernole, da installarsi uno all'altezza dei lampadari Limone e l'altro all'ingresso della zona Chiatante".

Ma non solo. Pedone e le associazioni chiedono chiarezza anche "sulle montagne di pattumiera che si ergono indisturbate sulla discarica di Cavallino e che ammorbano l'aria del nostro territorio e sulla bomba ecologica nascosta nel sito della Ex Saspi sulla Lizzanello-Lecce. Per questo avvieremo una serie di iniziative contro la avversa politica della Provincia di Lecce. Sabato 24 maggio verrà bloccata in segno di protesta la strada provinciale Lecce-Vernole, qualora alle 7 del mattino non si sarà ancora provveduto alla installazione della semaforizzazione sui due pericolosissimi incroci di accesso a Merine. La protesta proseguirà fino a che non sarà soddisfatta la richiesta. Nei giorni successivi - aggiungono - si proseguirà con un sit-in di protesta presso la discarica di Cavallino per sollevare il problema degli eco-mostri di Cavallino e della ex Saspi entrambi a ridosso del territorio di Lizzanello".

Ma intanto, il Comune di Lizzanello rende noto che il 13 maggio sono stati appaltati i lavori per l'impianto semaforico sulla Lecce Vernole all'altezza della ditta Lampadari Limone da parte della Provincia. Se li è aggiudicati la Sud Signal di Galatone. "L'amministrazione - spiega l'assessore alle Attività produttive Antonio Russo - da tempo seguiva questo progetto. E grazie all'insistenza dell'amministrazione guidata dal sindaco Costantino Giovannico, l'installazione del semaforo è stata stralciata dal progetto che prevedeva un rondò all'altezza dell Q8. Adesso seguiremo con attenzione la vicenda, facendo pressioni sulla Provincia, affinché la ditta che si è aggiudicata l'appalto realizzi il semaforo prima dei tempi contrattuali previsti. Con questo impianto, finalmente ai cittadini di Merine e dintorni verrà data la possibilità di attraversare la Lecce -Vernole con maggiore sicurezza in vista anche della stagione estiva quando il flusso automobilistico diretto verso le località di mare è più sostenuto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lecce-Vernole, lavori fermi: bloccheremo la strada"

LeccePrima è in caricamento