Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Via Duca degli Abruzzi

Via Duca degli Abruzzi, coppia nei guai per spaccio. Avevano anche scacciacani

Giuseppe Schito, 36enne, e Ilaria D'Alba, 21enne, entrambi leccesi, sono stati arrestati dalle volanti. Li hanno sorpresi nei di un locale commerciale a cedere marijuana ad altri giovani. Il grosso ritrovato in casa, insieme a un bilancino e a una calibro 8 simile a un'arma vera senza tappo rosso

LECCE – In via Duca degli Abruzzi i controlli della polizia ormai si fanno sempre più serrati. E’ una vera e propria battaglia quella ingaggiata dalla questura, per tentare di riportare un minimo di ordine e vivibilità in un’area del centro storico dove risse e vandalismo spadroneggiano. Ma non solo. Sempre qui si consumerebbero anche episodi di spaccio, come attestato dagli arresti eseguiti ieri dagli agenti della sezione volanti, che hanno condotto presso la casa circondariale Giuseppe Schito, 36enne, e Ilaria D’Alba, 21enne, entrambi leccesi.

Tutto è nato quando, durante uno dei sempre più frequenti passaggi, intorno alle 18,25, i poliziotti hanno notato Schito, anche perché a loro già noto, che sostava in compagnia della ragazza sul marciapiede. Era fermo, nei pressi di un esercizio commerciale.

Gli agenti hanno quindi finto di allontanarsi, per poi osservare con discrezione i movimenti. Hanno così scoperto che verso Schito si avvicinavano a più riprese altri giovani, ai quali di volta in volta sembrava cedere qualcosa, ricevendo in cambio una banconota, poi consegnata alla ragazza di fianco, che la poneva nella sua borsetta.

SCHITO-2La scena si sarebbe ripetuta più volte e a quel punto si è deciso di passare all’azione. Schito e la ragazza sono stati fermati e perquisiti. E dagli slip del giovane sono spuntati ben sette involucri di cellophane trasparente. Dentro c’era marijuana. Otto grammi in tutto. Nella borsetta della ragazza, di colore beige, sono invece state trovate tre banconote da 5 euro ciascuna. Secondo i poliziotti, quasi sicuramente il frutto dello spaccio.


D'ALBA-3 Le verifiche sono state estese anche nell’abitazione in cui i due giovani convivono e qui la polizia, all’interno di una cristalliera posta all’ingresso, ha trovato altri tre involucri di cellophane trasparenti contenenti 3 grammi di marijuana.

Il grosso era però altrove. In un armadio c’era una vistosa busta, con “erba” per 71 grammi, oltre a un bilancino di precisione. Non solo.

Gli agenti hanno anche trovato una pistola scacciacani di metallo, calibro 8, priva del tappo rosso sulla canna e completa  di caricatore vuoto. Il tutto è finito sotto sequestro, mentre Giuseppe Schito e Ilaria D’Alba, sentito il pm di turno, sono stati dichiarati in arresto per detenzione ai fini di spaccio in concorso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Duca degli Abruzzi, coppia nei guai per spaccio. Avevano anche scacciacani

LeccePrima è in caricamento