Tenta di violentarla, la vittima scaravantata in terra urla e lui fugge

L'aggressione a sfondo sessuale in via De Dominicis, nel rione San Pio. Un residente ha messo l'uomo in fuga, una donna ha poi chiamato il 113. La vittima, studentessa croata 22enne, ha descritto l'aggressore come un uomo di colore, alto e con le treccine. Indaga la polizia

LECCE – Gli agenti delle volanti di polizia sono a caccia, in queste ore, di un individuo che la notte scorsa avrebbe aggredito, forse nel tentativo di consumare un rapporto, una ragazza straniera a Lecce. 

Stando a quanto ricostruito al momento, sarebbe stato proprio un tentativo di violenza sessuale il movente dello sconosciuto, riuscito ad allontanarsi in fretta e in furia, prima dell’arrivo degli agenti.  

La segnalazione è arrivata alla centrale operativa della questura intorno alle 2,50 del mattino. La vittima è una studentessa universitaria croata, di 22 anni. Stava rincasando dopo una nottata trascorsa in compagnia di amici, quando, in via De Dominicis, nel rione San Pio, sarebbe stata afferrata alle spalle da un uomo.

Divincolatasi, alla fine scaraventata per terra, l’individuo in questione è poi fuggito quando ha visto affacciarsi alcuni residenti attirati dalle invocazioni di aiuto, uno dei quali ha anche tentato d’inseguirlo per un tratto. 

Nella chiamata al 113, nel frattempo, una donna giunta in soccorso della malcapitata, ha spiegato di avere davanti quella giovane riversa in terra, in lacrime, invitando a inviare subito una volante. 

Ai poliziotti la giovane ha poi spiegato di essere stata aggredita da un uomo di colore, piuttosto alto, non meno di un metro e ottanta centimetri, con i capelli acconciati con treccine. L'abbordaggio sarebbe avvenuto in via Ascanio Grandi, davanti a un pub nel borgo antico. Da lì poi sarebbe stata evidentemente seguita per un lungo tragitto, fin quasi alle soglie di casa. La giovane è stata invitata in questura a sporgere denuncia.

Purtroppo non si tratta della prima volta che nel borgo antico di Lecce si verificano episodi più o meno analoghi. Ad aprile una studentessa denunciò di essere stata palpeggiata nei pressi dell’Arco di Prato. In quel caso, non si è mai risaliti al colpevole. C'è però da dire che negli ultimi giorni sembrano essere avvenuti fatti più o meno simili anche in altri punti della città.

Nel pomeriggio di sabato, nei pressi di via Gentile, una giovane ha riferito di essere stata molestata da un individuo. Non una violenza vera e propria, in quel caso, ma il classico atto d'esibizionismo. All'arrivo dei carabinieri, però, nessuna traccia del soggetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento