Lequile: frana il terreno e inghiotte tre automobili

Una piccola voragine larga circa 7 metri, lunga 5 e profonda 50 centimetri si è improvvisamente aperta in via Solano, nel riore "Dragoni", alla periferia del paese. Inghiottiti un furgone e due auto

Un tonfo. Semplicemente un tonfo, nemmeno tanto rumoroso. I muratori che stanno lavorando nella palazzina di via Solano a Lequile, rione "Dragoni", alla periferia del paese, si voltano e vedono che il terreno ha ceduto inghiottendo in parte due auto e un furgone, mezzi che poco prima il cedimento si trovavano parcheggiati dall'altra parte della strada, alle loro spalle. Ore 10.30: tre mezzi sprofondano in un fosso apertosi improvvisamente nella terra: è largo circa 7 metri, lungo 5 e profondo una cinquantina di centimetri. Tutto è accaduto senza che alcun segnale avesse potuto in qualche modo far presagire l'avvenimento. Una sequenza che riporta inevitabilmente ai fatti di Gallipoli, in via Firenze, alle voragini d'altro tipo e allo sfollamento dei residenti. Le cose, fortunatamente, in fondo via Solano, a due passi dalla cappella intitolata proprio alla Madonna di Solano, sembrano subito meno gravi, ma la preoccupazione per gli abitanti della zona inizia a serpeggiare. Anche perché, circa un mese fa, un altro cedimento del terreno, più circoscritto di quello verificatosi questa mattina, c'è stato. I residenti hanno segnalato l'evento al Comune, che ha poi provveduto a inviare i propri tecnici. Ricoperta la buca, tutto è tornato nella normalità, si fa per dire.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati proprio gli abitanti della zona ad avvertire questa mattina i vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce, i quali sono giunti sul luogo per rendersi conto della portata dell'evento. Ma come è possibile che il terreno possa cedere in quel modo? Stando a quanto risaputo, fino ad un paio di secoli addietro nel sottosuolo vi era la presenza di numerosi frantoi ipogei, molti dei quali sono stati col tempo ricoperti per consentire poi l'edificazione delle abitazioni. Un po' come è accaduto in quel di Gallipoli. Ora toccherà ai tecnici comunali capire se il cedimento del terreno in via Solano può ritenersi un episodio isolato, oppure se quella piccola voragine è un fatto che va preso seriamente in esame, essendosi verificato a una manciata di metri dalle abitazioni dislocate lungo tutta la strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento