Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Tensione nella notte per incendi a chiosco e in un demolitore

A Otranto il rogo in centro, per un guasto del generatore elettrico. Nel deposito "De Nardo", invece, le fiamme hanno riguardato un'Opel Astra ferma dalla mattina. Anche in questo caso si dovrebbe tratta di un fatto accidentale

Foto di repertorio.

LECCE – Tensione, questa notte, per due incendi che sono stati subito spenti con l’intervento di vigili del fuoco e che si sono sviluppati in luoghi diversi. A Otranto, verso le 23,30, nella zona della villa comunale, quindi nel pieno centro e a pochi metri da Porta Terra, è stato il proprietario di un chiosco che rivende noccioline a chiamare il 115.

Si stava infatti sviluppando un rogo dovuto a un malfunzionamento del generatore elettrico. Da considerare che tutto questo è avvenuto nel pieno del sabato sera, in un luogo dove vi sono molte altre attività commerciali. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Maglie e una volante del commissariato di polizia.

Molto più tardi nella notte, poi, i pompieri si sono dovuti recare da Lecce sulla strada provinciale 362 per Galatina dove, nell’autodemolitore “De Nardo” che si trova in agro di Lequile, stava prendendo fuoco un’Opel Astra. L’autovettura era stata portata fin dalla mattina in attesa di essere demolita ed era già stata interessata da un incendio. Si dovrebbe quindi trattare di un cortocircuito, tanto più che non sono state trovate tracce di liquido infiammabile o altri elementi che facciano pensare al dolo. Sul posto si sono recati, per gli accertamenti, i carabinieri della stazione di San Pietro in Lama.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione nella notte per incendi a chiosco e in un demolitore

LeccePrima è in caricamento