Rapina armato la farmacia e fugge con il complice su un'auto rubata

Caccia a due malviventi che hanno agito in serata a Lequile. I carabinieri hanno acquisito i filmati di videosorveglianza

LEQUILE – Erano le 19,30 quando un malvivente ha fatto irruzione nella farmacia. L’attività gestita dalla dottoressa Paola Alaibac a Lequile, alla confluenza fra le vie Trieste e Roma, è diventata ormai tristemente consueta agli assalti di rapinatori. Solo l’estate scorsa, fra luglio e agosto, ne ha subite ben due.

In quel momento era presente la titolare che stava servendo alcuni clienti. L’uomo, con i connotati seminascosti dietro a un cappellino con visiera e un foulard, ha esibito una pistola. Falsa, forse, ma è bastato mostrarla per intimorire i presenti. Avvicinatosi alla cassa, ha quindi preteso i soldi. Li ha arraffati avido e ha subito guadagnato l’uscita.

All’esterno, ad attenderlo, c’era un complice. Si trovava alla guida di una vecchia Fiat Uno di colore grigio della quale è stato possibile annotare anche la targa, subito resa ai carabinieri (è stato contattato il 112) per poi scoprire quello che, ovviamente, già si presumeva: l’auto era rubata. I malviventi l’hanno sottratta al legittimo proprietario nel pomeriggio nella vicina Monteroni di Lecce. Ed è proprio in quella direzione che sono fuggiti i due rapinatori, stando ad alcune testimonianze.

Sul posto si sono diretti i militari della stazione di San Pietro in Lama e del Norm di Lecce. Sono partite anche le ricerche, ma l’auto s’è volatilizzata nel nulla. Probabilmente, lasciate le arterie principali, avrà imboccato una delle tante vie di campagna fra Monteroni e Arnesano. Il bottino al momento non è stato ancora quantificato. La farmacia è dotata di videocamere, funzionanti. I carabinieri hanno acquisito le immagini, con la speranza che possano rendere qualche elemento utile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vista la zona del furto della Fiat Uno e della successiva fuga, non si esclude che i malviventi possano essere proprio soggetti residenti fra Monteroni e immediate vicinanze. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento