Una ventina di migranti rintracciati a Leuca. Ed è mistero sullo sbarco

I più si sono dichiarati curdi, di nazionalità turca. Il rintraccio dei carabinieri nei pressi del porto della marina di Castrignano

CASTRIGNANO DEL CAPO – Ventuno stranieri sono stati rintracciati in tarda serata nei pressi del porto di Santa Maria di Leuca. Dopo il primo ritrovamento di alcuni individui spaesati, nei pressi del porto di Santa Maria di Leuca, il numero è salito fino ad almeno dodici e, successivamente a ventuno.* A effettuare le ricerche e i rintracci, nella marina di Castrignano del Capo, i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Tricase.

In principio sono stati trovati in otto, fra cui un minorenne. Otto che, più tardi, sono diventati dodici. Ovvero: sei uomini, quattro donne e, si sarebbe scoperto di lì a poco, non uno, ma due minori, entrambi accompagnati. Tutti si sono dichiarati di etnia curda, provenienti dalla Turchia, eccetto uno, che sarebbe di nazionalità marocchina. Poi, nei minuti successivi, il numero è cresciuto fino a ventuno.

Non è dato sapere per ora dove, precisamente, possano essere sbarcati. Il rintraccio, infatti, è avvenuto direttamente a terra. Portati al centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto, si sta muovendo per le indagini il pool antimmigrazione della Procura di Lecce.

* Ventuno è il numero definitivo, non ventinove come riportato nella notte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Paura nella notte: fulmine su palazzina sveglia i residenti, danni a elettrodomestici

Torna su
LeccePrima è in caricamento