Scippo durante la processione, la folla indica gli autori ai carabinieri

Arrestati a Leverano due ragazzi. Hanno sottratto la borsa a un'anziana di 88 anni, ma nella calca del centro storico per il Venerdì Santo si sono infilati in un vicolo cieco, mettendosi in trappola da soli

La processione di ieri a Leverano.

LEVERANO – Arrestati per uno scippo che non gli avrebbe portato nulla. Nella borsetta dell’anziana, infatti, a parte qualche effetto personale, non c’era nulla di valore. Non un euro, se erano i soldi che cercavano, né altri oggetti spendibili in qualche modo. Nei guai sono finiti due ragazzi di Leverano, appena ventenni.

Michael Antonio Panzanaro e Silvio Backa non hanno certo avuto un’idea mirabile. Hanno sfidato l’intera folla del Venerdì Santo nel cuore del centro storico della Città dei Fiori. In via Giuseppe Perrone, quasi nei pressi della chiesetta di San Benedetto, poco prima delle 20, hanno adocchiato un’anziana di 88 anni che si stava avviando alla processione e le hanno strappato la borsa.

L’unico effetto che hanno sortito, però, è stato quello di attirare l’attenzione di decine di passanti, i quali, mentre l’anziana iniziava a urlare, avendo visto tutta la scena, hanno richiamato l'attenzione del maresciallo Gianluca Pagliara, comandante della stazione leveranese, che si trovava nelle vicinanze, indicando la via di fuga. Il militare s’è messo quindi a inseguirli, ma loro stessi si sono infilati in una trappola, perché, nella calca, sulla stretta via Perrone, hanno cercato riparo in un vicolo. Un vicolo cieco. E così, si sono arresi subito. La borsa era ancora accanto a loro, per terra.

Chiamata un’auto, i due sono stati condotti in caserma e arrestati: rispondono di furto aggravato. La borsa è ritornata all’anziana, che per fortuna non ha subito conseguenze fisiche dallo scippo. Solo un forte spavento.

A Leverano, l’estate scorsa, sono stati diversi i casi di scippi ai danni di donne. I due sorpresi ieri sera, però, non dovrebbero essere gli stessi soggetti che hanno agito nei mesi scorsi. Il loro arresto, comunque, potrebbe valere da monito per eventuali epigoni. I controlli sono aumentati, da allora, e per gli autori di furti con destrezza la vita è diventata più difficile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto, per i due, per i quali il pm di turno ha disposto la scarcerazione, ritenendo di non dover disporre misure coercitive, si preannuncia una Pasquetta insolita. L'udienza di convalida dell'arresto è fissata, infatti, proprio per lunedì 17. I due sono difesi dall'avvocato Cosimo D'Agostino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento