Cronaca Via Pantelleria

In fiamme durante la notte le auto dei proprietari di un bar

Il fuoco è divampato da una Stilo ed ha intaccato anche una Polo. I pompieri hanno spento il rogo, senza trovare elementi particolari. I titolari ascoltati dai carabinieri: nessuna minaccia o richiesta estorsiva

LEVERANO – Due auto seriamente danneggiate dal fuoco. Entrambe di un’unica famiglia, che gestisce il bar “Coffee Break” di via Libertà. Le cause, però, non sono state accertate. E’ accaduto nella notte a Leverano, cittadina già teatro di altri incendi di veicoli, anche doloso.

Solo che questa volta i vigili del fuoco arrivati intorno all’una per spegnere le fiamme, non hanno trovato segni che fossero riconducibili in modo chiaro alla mano dell’uomo, come bottiglie, taniche, diavolina, o tracce di liquidi infiammabili.

FullSizeRender_1-7Le vetture, una Fiat Stilo e una Volkswagen Polo, intestate a padre e figlia (la prima però in uso anche a un altro figlio), erano parcheggiate lungo via Pantelleria.

All’improvviso il fuoco, divampato dal cofano della Stilo, con le fiamme che si sono propagate alla parte posteriore della Polo. Notevoli i danni, le fiamme si sono fatte strada divorando anche gli abitacoli e il calore ha provocato l’esplosione dei vetri.

Sul posto, per gli accertamenti, sono intervenuti i carabinieri della stazione locale guidati dal maresciallo Gianluca Pagliara. Si tratta di un episodio, come detto, di natura al momento sconosciuta che potrebbe anche inquadrarsi come possibile cortocircuito (pare che la Stilo stesse già dando problemi), ma sul quale i militari vogliono vederci chiaro. Le vittime danneggiamento, dal canto loro, hanno riferito di non aver mai subito minacce o richieste estorsive.

FullSizeRender_2-8Al di là di tutto, quest’ennesimo incendio fa levitare i numeri del fenomeno che sta assumendo contorni impressionanti. Solo dall’inizio di marzo, considerando anche il caso della notte scorsa, sono ben nove le autovetture bruciate: a Lecce e a Copertino alle prime ore del 2; a Nardò la sera successiva; poi un altro caso a Sogliano Cavour; ancora, altri due veicoli distrutti a Taurisano due notti addietro.

In mezzo, anche la vicenda di Carmiano, dove però un’auto è rimasta danneggiata per effetto di un attentato rivolto al portone di un’abitazione.

Diversi fra questi eventi sono chiaramente di natura dolosa, vuoi per i segni trovati o perché le sagome dei misteriosi autori ripresi da qualche videocamera.

I motivi restano ignoti, almeno per ora e in ognuna delle situazioni segnalate. Spesso, però, come dimostrano quei casi risolti dalle indagini, si viene a scoprire che le automobili vengono bruciate per motivi futili, magari solo per contrasti fra vicinato. Non sempre, cioè, vi sono dietro racket o altri fenomeni criminali di spessore.

Le automobili, d'altro canto, sono le proprietà più facilmente attaccabili da chi ssi muove nell'ombra e desidera provocare un danno di una certa entità.        

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fiamme durante la notte le auto dei proprietari di un bar

LeccePrima è in caricamento