rotate-mobile
Cronaca Surbo

I carabinieri fanno “irruzione” a scuola, ma è per una lezione sulla legalità

Un incontro con gli studenti dell’istituto di Surbo, per parlare dei temi che riguardano i più giovani: utilizzo di social network in primis

SURBO – I carabinieri fanno “irruzione” a scuola.  Presso l'istituto comprensivo di Surbo, si infatti è svolta la seconda conferenza del progetto “Cultura della legalità”. Il comandante della compagnia di Lecce, Flavio Pieroni e il comandante della stazione locale, Pascali, hanno incontrato i ragazzi della scuola media, con i quali si è tenuto un intenso dibattito sul concetto di legalità e un importante approfondimento sull’utilizzo degli smartphone e delle applicazioni più diffuse tra i giovani.

A i ragazzi è stata rammentata l’importanza di utilizzare i social network per rafforzare i legami con le persone conosciute nella vita reale e di evitare, soprattutto alla loro età, di intrattenere amicizie “virtuali” con persone non conosciute realmente per  prevenire possibili adescamenti da parte di malintenzionati.

Gli studenti, superato un primo momento di imbarazzo, hanno poi preso parte attiva al dibattito e posto numerose domande ai militari dell’arma dei carabinieri che hanno descritto anche esempi pratici, raccontando fatti di cronaca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri fanno “irruzione” a scuola, ma è per una lezione sulla legalità

LeccePrima è in caricamento