Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Lila Lecce, la prevenzione si fa on the road: il test hiv scende in piazza

Nel pomeriggio di domenica 3 marzo, i volontari della sezione salentina, saranno in piazza Sant'Oronzo, con un camper, per l'esecuzione del test e per sensibilizzare la popolazione sui temi di riferimento in luoghi non formali

LECCE - Volontari della Lila Lecce in piazza Sant'Oronzo, in una domenica pomeriggio, con il camper di “On The Road. Unità di strada per migranti e rifugiati”, che sarà attrezzato per l'esecuzione del test hiv. Un'iniziativa che vuole ricordare quanto sia necessario continuare a parlare di un tema che a volte sembra essere dimenticato, un tema di cui si parla solo il 1° dicembre, nella Giornata mondiale di lotta all'aids.

Ancora una volta si promuove una cultura generalizzata di prevenzione verso le Mts e si sensibilizza la popolazione del territorio salentino al tema hiv/aids, presso i luoghi non formali del territorio, attraverso la distribuzione del materiale di prevenzione, di profilassi e gadget a tema. Lo screening per anticorpi anti-HIV verrà eseguito nel rispetto della privacy e della gratuità, come previsto dalla legge 135/90 e come ribadito anche da recenti circolari regionali.

Nel pomeriggio di domenica 3 marzo i volontari della Lila, già adeguatamente formati, distribuiranno materiale informativo, spiegheranno il significato dell’iniziativa e distribuiranno questionari anonimi, destinati a valutare quale sia la percezione del rischio per Hiv e dall'altra parte il medico volontario (il dottor Pierpaolo Congedo, specialista in malattie infettive e dirigente medico presso la specifica unità operativa del Vito Fazzi di Lecce con incarico di alta professionalità per le patologie HIV- correlate) effettuerà il counseling pre-test, chiarendo i dubbi degli utenti sui rischi di contagio, sull’opportunità di eseguire al momento lo screening per Hiv e -successivamente- anche per le altre malattie a trasmissione sessuale.

Come spiega Viviana Bello, presidente della Lega italiana per la lotta contro l'Aids di Lecce “I dati diffusi dall'ultimo bollettino dell'istituto superiore di sanità confermano che l'80% delle nuove infezioni da Hiv avvengono per trasmissione sessuale, derivano quindi dal mancato uso del preservativo che -ricordiamo- in Italia continua a costare troppo". "Quindi - prosegue - se da un lato incoraggiamo soprattutto i giovani ad adottare comportamenti sessuali protetti e a fare il test se si pensa di aver avuto un rapporto a rischio, dall'altro a livello governativo e istituzionale continuiamo a chiedere reali politiche di prevenzione”. L'iniziativa è promossa da Lila Lecce, Asl Lecce e Istituto Culture Mediterranee e inserita all'interno del progetto On The Road. Per info: lilalecce@libero.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lila Lecce, la prevenzione si fa on the road: il test hiv scende in piazza

LeccePrima è in caricamento