rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca Via Bradano

Liquido infiammabile e poi il rogo danneggiate due auto nel rione Santa Rosa

Trovata una bottiglia con tracce, atto palesemente doloso, anche se non è chiaro il movente. Ad essere presa di mira è stata la Tata Indica di un pensionato che abita nella zona di via Bradano. Le fiamme si sono estese a una Volkswagen Polo. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri

LECCE – Un’auto è andata a fuoco nella notte, e non s’è trattato del classico caso classificato come cortocircuito. E’ stato un vero e proprio danneggiamento volontario quello pianificato da individui senza nome e senza volto (forse due soggetti, qualcuno ne avrebbe scorto le sagome in fuga), che, intorno alle 2,30 della notte appena trascorsa, hanno versato liquido infiammabile sul cofano anteriore di una Tata Indica, appiccando le fiamme e allontanandosi in fretta.

L’utilitaria è di proprietà di un pensionato che abita nel rione Santa Rosa. Ed è proprio qui, nella parte più periferica, in via Bradano, prosecuzione di via Mincio, che è avvenuto l’incendio. L’episodio s’è registrato nel tratto finale della via in questione, dopo una curva a gomito, nei pressi di alcune palazzine. Qui, i veicoli vengono posteggiati uno accanto all’altro, in modo molto ravvicinato. Infatti, anche una Volkswagen Polo è stata investita dalla fiammata, riportando alcuni danni, sebbene più lievi rispetto al veicolo oggettivamente preso di mira.

Sul posto provvidenziale è stato l’intervento dei vigili del fuoco, chiamati da alcuni residenti che si sono svegliati di soprassalto sentendo forte odore di fumo provenire dall’esterno. Hanno spento il rogo, evitando che si propagasse anche ad altri veicoli. Il primo intervento, per le indagini di rito, è stato dei carabinieri del Norm.

I militari hanno acquisito una bottiglietta con residui di liquido, abbandonata nelle vicinanze. L’indagine, poi, per competenza, è passata ai carabinieri della stazione di Santa Rosa. La vittima, un uomo peraltro incensurato, non ha saputo fornire un valido motivo per cui qualcuno potrebbe avercela con lui. I carabinieri stanno comunque svolgendo i loro accertamenti per cercare una spiegazione a quest’ennesimo atto intimidatorio.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liquido infiammabile e poi il rogo danneggiate due auto nel rione Santa Rosa

LeccePrima è in caricamento