Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Porto Cesareo / Via Alessandro Piccinni

Lite per la fila nel seggio, parte un pugno: uomo ferito, donna colta da malore

Tensione ieri sera a Porto Cesareo, nella scuola media "Don Rua" di via Piccinni, dove un lite fra votanti in coda è finita con un cazzotto rifilato da un 42enne al volto di un 65enne, che ha riportato una ferita al labbro. Una congiunta svenuta per lo spavento. Al momento nessuna denuncia

PORTO CESAREO – Questa volta nessuna intimidazione a sfondo elettorale a colpi di pallottole e nemmeno un diverbio per motivi di appartenenza politica. Tutto si può racchiudere nell’alveo di una mancata precedenza, concetto che val bene non solo in ambito di viabilità, ma anche per comuni code davanti a un seggio.

Insomma, laddove non vi sia un codice, come quello della strada, a regolare il flusso, dovrebbe arrivare il Galateo, inteso come norme di buona educazione. Ma quando la calca è tanta e il caldo fa salire il nervosismo, un passo avanti può fare brutti scherzi. E addio buone maniere. E’ dunque per motivi riguardanti il rispetto della fila che s’è creato un mezzo parapiglia ieri sera, intorno alle 21, all’interno della scuola media statale “Don Rua” di Porto Cesareo, in via Alessandro Piccinni. 

Le scintille sono scattate fra un 42enne e un 65enne. Solo che, invece di risolvere il problema della fila a parole – indipendentemente da quelle che potessero essere le ragioni dell'uno e dell'altro– si è arrivati al pugno, quello che il più giovane ha sferrato in pieno volto al più anziano, tanto da provocagli una ferita sanguinante a un labbro.

La tensione è così salita alle stelle, al punto che una congiunta del ferito è stata colta da un malore, pur riavendosi praticamente subito. La donna è stata soccorsa dal personale del 118, mentre il 65enne ha deciso di medicarsi in proprio. Sia quest’ultimo, sia il 42enne sono stati identificati dai carabinieri.

Il più giovane ha precedenti, mentre l’uomo uscito malconcio dalla disputa è incensurato. Quest’ultimo è stato invitato a sporgere eventualmente una denuncia in caserma, ma per il momento la vicenda sembra essersi conclusa in questo modo, cioè senza un seguito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite per la fila nel seggio, parte un pugno: uomo ferito, donna colta da malore

LeccePrima è in caricamento