Cronaca Novoli

Lite in famiglia ma se la prende con un carabiniere, arrestato

In caserma c'era andato per riferire di un litigio in casa. Ma giunto lì, sotto i fumi dell'alcol, se la prende con un militare. E finisce agli arresti domiciliari per resistenza a pubblico ufficiale

 

NOVOLI – Eppure dai carabinieri c’era andato per riferire di una lite in famiglia. Ma poi, una volta lì, se l’è presa con un militare, sfogando forse su di lui il malessere per la situazione che si stava vivendo in famiglia. Tant’è che è poi stato arrestato per resistenza a  pubblico ufficiale.

A provocare la reazione di Cristian Guerrieri, 30enne di Novoli, già noto alle forze dell'ordine, è stato con ogni probabilità l’alcol. L’uomo, infatti, stando a quanto appurato dai carabinieri, sarebbe giunto in caserma in evidente stato di ebbrezza e proprio sotto i fumi dell’alcol avrebbe aggredito fisicamente il militare di servizio che invece aveva cercato di tranquillizzarlo. Immobilizzato, il 30enne è stato arresto e accompagnato la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

 

Tre giovani tra i 19 e 22 anni denunciati invece a Vernole. I carabinieri della stazione hanno sorpreso il gruppetto a rubare un quantitativo di rottami ferrosi dal deposito di un fabbro. La refurtiva recuperata è stata poi restituita al titolare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in famiglia ma se la prende con un carabiniere, arrestato

LeccePrima è in caricamento