Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Litigio per un posto al mercato. E spunta un coltello

L'episodio, questa mattina nell'area mercatale di via Alfieri, ha visto protagonisti tre senegalesi e un marocchino, il presunto autore delle minacce . L'arma da taglio consegnata ai vigili urbani

coltello-2

GALLIPOLI - Una vicenda ancora tutta da chiarire, ma fortunatamente senza conseguenze gravi. La contesa per un posto al mercato settimanale di Gallipoli si è conclusa con una denuncia e il sequestro di un coltellino da parte dei vigili urbani. Protagonisti dell'episodio quattro ambulanti extracomunitari, giunti nella zona mercatale di via Alfrieri per occupare uno dei posti liberi e non assegnati stabilmente ai commercianti ambulanti per la vendita della propria mercanzia. Una piccola discussione che ha rischiato poi di degenerare quando, secondo quanto denunciato da tre senegalesi, un altro ambulante, di nazionalità marocchina, ha estratto un coltellino a serramanico minacciando quelli che lui considerava i suoi concorrenti per l'occupazione del posto di vendita.

I tre senegalesi, subito dopo la lite e le minacce che avrebbero ricevuto, hanno chiesto aiuto al nucleo di polizia municipale in servizio nell'area mercatale (come ogni mercoledì, giorno tradizionalmente dedicato alla fiera settimanale). Ed agli agenti hanno riferito della contesa per un posto libero terminato con le minacce del marocchino armato di coltello. I vigili urbani hanno così iniziato la ricerca del 33enne nord africano, rintracciato nel giro di poco tempo, al quale hanno chiesto contezza dell'accaduto. Il giovane marocchino, pur confermando la diatriba per il posteggio, ha negato la circostanza delle minacce con il coltello.

L'arma da taglio è stata poi spontaneamente mostrata e consegnate ai vigili dallo stesso ambulante che ha precisato di servirsene non certo per offendere ma per aprire gli imballaggi della mercanzia e come arnese per la pesca. Gli agenti della municipale hanno sequestrato il coltello e raccolto la testimonianza e la denuncia delle presunte vittime e la dichiarazione del giovane marocchino per gli adempimenti di rito presso il comando di via Pavia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigio per un posto al mercato. E spunta un coltello

LeccePrima è in caricamento