Litorale ionico devastato dalle fiamme: vasti incendi a Porto Cesareo e Gallipoli

Un pomeriggio di fuoco nella zona tra Castiglione e Punta Grossa e lungo il litorale sud de "Li Foggi". Impegnante diverse squadre di vigili del fuoco e i canadair. Evacuate alcune abitazioni

PORTO CESAREO - Pomeriggio di fuoco lungo l’arco ionico dove due incendi di notevoli proporzioni hanno interessato, per alcune ore, diversi ettari di terreno e vegetazione ricadenti nelle aree di pregio del litorale di Porto Cesareo, in un caso, e della zona umida de "Li Foggi" a Gallipoli. Il primo grosso rogo si è sviluppato dalle prime ore del pomeriggio di oggi sul litorale nord di Porto Cesareo ed ha interessato una vasta area di bosco e macchia mediterranea, con un fronte di oltre un chilometro, lungo la direttrice di Torre Lapillo, tra le località di Castiglione e Punta Grossa.

Le fiamme hanno letteralmente divorato alberi, canneti e vegetazione, sospinte dal forte vento di tramontana che ha reso non certo agevoli le operazioni di spegnimento. Interessata una vasta distesa di macchia mediterranea che ricade nel parco terrestre e riserva regionale orientata “Palude del Conte e Duna costiera”.

Sul posto sono state impegnate per diverse ore numerose squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Lecce e anche delle province di Brindisi e Taranto, giunte a dare manforte. Sul posto anche protezione civile e forze dell’ordine. Una colonna di fumo denso e acre ha lambito l’intera zona e il propagarsi dell’incendio ha messo in allarme i residenti delle abitazioni del litorale. Almeno una quindicina di abitazioni, quelle più a ridosso del fronte di fuoco, sono state fatte evacuare a scopo precauzionale. Al momento non si registrano conseguenze alle persone. Nella zona hanno operato due mezzi aerei, due canadair, che viste le condizioni meteo marine non ottimali, a causa del vento, hanno dovuto compiere i loro rifornimenti in mare, agli Alimini, sul versante adriatico.     

Quasi in contemporanea un altro vasto incendio si è sviluppato a ridosso di un altro parco naturale, quello del litorale sud di Gallipoli, dove le fiamme hanno interessato ancora una volta la zona di vegetazione e il canneto della località "Li Foggi", nella zona prospiciente i grandi alberghi lungo la provinciale Gallipoli-Mancaversa. In azione anche in questo caso diverse squadre dei vigili del fuoco dei distaccamenti di Gallipoli e Ugento, la protezione civile Cir e le squadre del coordinamento provinciale e dell'Arif, oltre alle pattuglie di polizia del commisariato locale e del Reparto Prevenzione crimine, carabinieri e forestali. I vigili del fuoco hanno richiesto l’intervento anche di due mezzi aerei fire box che hanno effettuato alcuni lanci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La zona, per un'estensione di circa 30 ettari, è stata bonificata. Anche in questo caso sono state fatte evacuare alcune abitazioni rurali (e un b&b) minacciate dall'avanzata del fronte del fuoco, con le fiamme giunte quasi a ridosso delle case. Una volta domato l'incendio i residenti sono stati fatti rientrare.       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento