Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Lizzanello

Lizzanello, bufera politica sul complesso alberghiero

Botta e risposta nella maggioranza: dopo la revoca delle deleghe assessorili dello Sdi da parte del sindaco, il partito gli sospende la fiducia. Merico: "Giovannico condivida gli impegni di governo"

Si infervora il dibattito intrapreso nelle sedi istituzionali e sui media locali fra il sindaco di Lizzanello, Giovannico, e il Partito dei socialisti democratici. Il voto di astensione dei socialisti -espresso in Consiglio comunale a proposito di una richiesta di rinvio per una variante urbanistica da effettuarsi su Merine, in modo da consentire un megainsediamento turistico-alberghiero - non è andato giù al primo cittadino, che ha ritenuto di dover revocare tutte le deleghe assessorili in quota a tale partito.

L'attacco è stato frontale e senza mezzi termini. Giovannico, infatti, - si legge nel comunicato stampa della segreteria provinciale dello Sdi - "ha sfiduciato pubblicamente il suo vice Fulvio Pedone, definendolo di impedimento allo svolgimento del suo mandato".

Intanto la polemica non si placa e la segreteria provinciale dello Sdi fa corpo unico attorno al suo vicesindaco ed ai suoi assessori, sostenendo che "il comportamento del primo cittadino è contrario alle regole di alleanza politica e sembra essere finalizzato ad un ridimensionamento politico elettorale della nostra componente di governo".

È giusto il caso di ricordare, continua Franco Merico, segretario provinciale del partito, che "lo Sdi è stato, sotto il profilo del suffragio, il primo partito della coalizione e, poiché i cittadini ci hanno conferito il loro mandato senza se e senza ma, il sindaco di Lizzanello deve condividere con noi ogni impegno di governo, tanto più se trattasi di questioni così delicate come i nuovi insediamenti alberghieri".


Pertanto, rimanendo in attesa di un chiarimento politico nella maggioranza, il Partito dei socialisti democratici sospende la fiducia al sindaco Giovannico, riservandosi di vigilare sull'attività che gli assessorati oggetto di revoca andranno a svolgere nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lizzanello, bufera politica sul complesso alberghiero

LeccePrima è in caricamento