rotate-mobile
Cronaca Lizzanello / Via C. de Giorgi

Un fragore, il cedimento: paura per il crollo di un grosso muro nel centro storico

È successo nel pomeriggio a Lizzanello, in via Cosimo De Giorgi. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, carabinieri e polizia locale. Nessun ferito, ma danni particolarmente rilevanti all'intera ala di un'abitazione, rimasta scoperchiata

LIZZANELLO – Un rombo ha scosso il pomeriggio nel centro storico di Lizzanello. Era il fragore provocato da un crollo di grosse pietre. Un’intera porzione di parete, alta non meno di 3 metri, per circa 8 di lunghezza, all’improvviso è venuta letteralmente a terra. Una cascata di tufi sotto la quale, fortunatamente, si è quasi subito escluso che fosse rimasto sepolto qualcuno. Nessun ferito, dunque, ma danni tutt’altro che irrilevanti.

Il cedimento s’è verificato in via Cosimo De Giorgi, una stradina molto stretta che collega in linea retta via Giuseppe Mazzini con piazza San Lorenzo. Sul posto, nel comune alle porte del capoluogo, in breve tempo, sono arrivati vigili del fuoco con una squadra inviata dal comando provinciali e carabinieri dipendenti dalla compagnia di Lecce.

Il crollo nel centro di Lizzanello

Il transito è stato chiuso dalla polizia locale con barriere, in attesa che si procedesse a mettere in sicurezza la zona. Ed è stata subito convocata sul posto una ditta con una pala meccanica per ripulire l’area, presentatasi davanti agli occhi degli attoniti residenti come un grosso cumulo di massi, tubi, guaine, cavi d’acciaio e altri detriti, tutto ciò che il crollo ha portato via con sé, all’altezza dell’unico slargo della stradina, dove si affacciano anche l’ingresso principale e un paio di portefinestre di un altro immobile, che non è stato interessato dal crollo.

Tutto s’è concentrato, dunque, su un punto specifico di un’abitazione, l’ala più esterna esterna, un vano utilizzato come garage e deposito, chiuso da un vecchio portone ad arco. L’immobile è risultato di proprietà di un 79enne del posto, che non era all’interno quando si è verificato l’episodio, e al momento non è chiaro quale sia stata la causa del cedimento strutturale. Si dovranno svolgere ulteriori sopralluoghi e verifiche approfondite e, per ora, la struttura non è agibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un fragore, il cedimento: paura per il crollo di un grosso muro nel centro storico

LeccePrima è in caricamento