Il truffatore Ramunni svuota anche il conto della famiglia di Marco Quarta di Merine

Oltre 7mila euro la cifra di cui si è impossessato il 55enne autore di molti episodi simili in tutta Italia ai danni del giovane salentino affetto della sindrome di Duchenne. E' stato denunciato

LIZZANELLO – Stefano Ramunni, il truffatore seriale dalle mille identità, 55enne di Castellana Grotte, che “Le Iene” hanno inseguito per diverso tempo, raccontando dei suoi precedenti e delle sue successive malefatte per l’Italia, deve rispondere ora, fra le tante che ha provocato, anche di una truffa ai danni di Marco Quarta, 39enne di Merine, frazione di Lizzanello, e della sua famiglia.

La storia di Marco è molto nota nel Salento. Soffre della sindrome di Duchenne. Suo fratello gemello, Sergio, affetto dalla stessa patologia, è venuto a mancare nel dicembre del 2016. La famiglia con grande dignità porta avanti una battaglia complessa.

Il servizio de "Le Iene" ricollegato a questa e altre vicende.

Ma, purtroppo, è incappata come tanti altri bisognosi, nella rete di Ramunni che, fingendosi prete, ovvero indossando le vesti di un non meglio precisato “don Vito Piccinonna”, ha promesso un contributo economico.

E’ riuscito così a ottenee con l’inganno copia dei documenti d’identità dei famigliari, riuscendo così ad attivare una carta di credito American Express tramite la quale si èimpossessato del conto, svuotandolo di 7mila 398 euro 60 centesimi, per poi rendendosi irreperibile. Le indagini, in questo caso, sono state portata avanti dai carabinieri della stazione di Lizzanello. Ramunni, che abita a Milano, per l’ennesima volta in vita sua, deve rispondere così di truffa, falsità in atti e certificazioni amministrative e sostituzione di persona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento