Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Guidava alticcio un'auto sequestrata e con patente revocata: finisce nei guai

Punto confiscata, denuncia per lo stato d'ebbrezza, contravvenzione anche per l'assenza di assicurazione e stangata da 5mila euro per essersi messo al volante con documento già revocato

LECCE – Fermato per un controllo deve dire addio all’auto. Confiscata. Già, perché a carico di D.I., 48enne di Lizzanello, con diversi precedenti alle spalle, i carabinieri hanno riscontrato una serie di irregolarità non da poco. In primis, quell’auto, una Fiat Punto, non avrebbe potuto circolare. In più, egli stesso era sprovvisto di assicurazione e guidava con patente revocata. Dulcis in fundo, era pure alticcio.

Il fatto risale ad alcuni giorni addietro e, a fermare l’uomo, sono stati i carabinieri della Sezione radiomobile di Lecce, durante un controllo, nei pressi dell’area carburanti Q8 di via Merine. L’auto, come detto già sottoposta a sequestro e in affidamento a un’altra persona, non avrebbe dovuto essere in giro.

Ragion per cui, i militari hanno dovuto chiamare un carroattrezzi per portarla via, dato che ora del tutto confiscata. In più, è scattata la contravvenzione per guida senza assicurazione, cui si somma la botta da 5mila per guida con patente revocata. A tutto questo, i carabinieri hanno aggiunto anche una denuncia per guida in stato d’ebbrezza, dato che il 48enne aveva un tasso alcolemico di 0,97 grammi per litro.

A Lecce, invece, nei pressi della stazione ferroviaria, nei guai è finito M.M., 36enne, anch’egli noto alle forze dell’ordine. È scattata la denuncia, in quanto recidivo alla guida di un veicolo con patente revocata e in più una segnalazione alla Prefettura per uso personale di stupefacenti. Durante la perquisizione sono stati trovati e sequestrati 2,7 grammi di cocaina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidava alticcio un'auto sequestrata e con patente revocata: finisce nei guai

LeccePrima è in caricamento