Cronaca

Lotta all'abusivismo edilizio, controlli serrati nel basso Salento. Sequestrati due immobili

I carabinieri forestali hanno hanno scoperto ad Acquarica del Capo due manufatti realizzati in totale assenza delle necessarie autorizzazioni

LECCE - I carabinieri forestali della stazione di Tricase, nel corso di una serie di controlli sul territorio del Basso Salento, hanno denunciato quattro persone per reati connessi all’abusivismo edilizio. I militari hanno scoperto ad Acquarica del Capo due manufatti realizzati in totale assenza delle necessarie autorizzazioni, in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico poiché ricadente in area di notevole interesse pubblico. I due immobili abusivi sono stati posti sotto sequestro e i relativi responsabili sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Lecce per violazione della normativa edilizia e paesaggistica.

Inoltre, gli uomini della stazione carabinieri forestale di Tricase sono intervenuti in località Marina di Novaglie in Comune di Alessano, dove era stato realizzato un fabbricato adibito ad abitazione e un porticato, in una zona vincolata compresa nel Parco naturale regionale “Costa Otranto – S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase”, senza i necessari titoli abilitativi. Anche qui è scattata la denuncia a carico del proprietario.

L’altra denuncia riguarda il territorio di Salve, località “Pescoluse”, dove la forestale di Tricase ha proceduto a denunciare all'autorità giudiziaria un uomo di 34 anni per aver realizzato una piazzola, eliminando la vegetazione spontanea e spianando del materiale tufaceo sull’area, dichiarata bene paesaggistico a seguito di dichiarazione di notevole interesse pubblico e rientrante nei cosiddetti “territori costieri”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta all'abusivismo edilizio, controlli serrati nel basso Salento. Sequestrati due immobili

LeccePrima è in caricamento