Lotta all'abusivismo, nuove demolizioni nel progetto della Procura generale

L'ultima, in ordine di tempo, di una costruzione a Tricase con vista sul mare con superficie di poco meno di 200 metri quadri

LECCE – Prosegue la campagna contro l’illegalità e per il recupero del territorio prevista dal progetto pilota per la demolizione delle costruzioni abusive oggetto di sentenza di condanna, elaborato dalla Procura generale presso la Corte d’appello di Lecce, attuato le tre Procure del distretto. Al progetto ha aderito anche la Regione Puglia, con l’invio di alcuni funzionari distaccati presso gli uffici giudiziari. Per quanto riguarda la Procura di Lecce, sono oltre 200 le demolizioni eseguite.

Come ha in più occasioni rilevato il procuratore generale Antonio Maruccia, l’effettiva esecuzione delle demolizioni ha provocato una sensibile riduzione dei nuovi casi di abuso edilizio, mentre per quelli esistenti si registra una tendenza degli stessi proprietari a procedere all’autodemolizione, sia per fruire della sospensione condizionale della pena quasi sempre subordinata alla demolizione, sia per evitare l’esecuzione da parte della Procura con ulteriore aggravio di spese.

Il pg Maruccia esprime soddisfazione per la demolizione effettuata oggi, con il coordinamento del procuratore aggiunto della Repubblica di Lecce Elsa Valeria Mignone, di una costruzione a Tricase con vista sul mare con superficie di poco meno di 200 metri quadri ed una volumetria di circa 750 metri cubi ancora allo stato rustico, in zona di rilievo paesaggistico e la cui costruzione è stata oggetto di condanna definitiva anche in relazione alla violazione dei sigilli da parte dell’esecutore materiale delle opere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ed una volumetria di circa 750 metri cubi ancora allo stato rustico, in zona di rilievo paesaggistico e la cui costruzione è stata oggetto di condanna definitiva anche in relazione alla violazione dei sigilli da parte dell’esecutore materiale delle opere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento