Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Lotta alla contraffazione, giro di vite della polizia locale: scattano i sequestri

Intensificati i controlli contro l'abusivismo commerciale e la contraffazione da parte degli agenti della polizia locale nelle strade e nei mercati del capoluogo salentino. Numerosi i sequestri di merce eseguiti negli ultimi giorni

LECCE – Negli ultimi anni la contraffazione si è trasformata in una vera piaga che investe molteplici settori della collettività sotto il profilo economico e sociale. A essere danneggiate sono innanzitutto le imprese, non solo per la perdita di fatturato che devono subire, ma anche per i costi che devono sostenere per salvaguardare marchi e prodotti. Lo Stato, invece, deve far fronte a due aspetti cruciali: finanziario e legale.

Uno dei luoghi preferiti dai venditori di prodotti contraffatti è l’ex Caserma Cimarrusti, a due passi da Porta Rudiae e dalle chiese barocche di Santa Teresa e di Sant’Anna, avvolta dai coloratissimi teli mare che, nelle ultime stagioni estive, imperversano sulle spiagge salentine e, poi, sul basolato in esposizione borse in paglia di varie forme e dimensioni, anch’esse dai colori sgargianti.

Uno spettacolo indecoroso allestito da un ragazzo extracomunitario, con regolare permesso di soggiorno, ma senza alcuna autorizzazione alla vendita, in un’area pubblica, quella di via Libertini, che, tra l’atro, è destinata da un’apposita delibera comunale ad essere occupata dai venditori delle opere del proprio ingegno. Una pattuglia della polizia locale in bicicletta, che quotidianamente controlla le vie del centro storico, è intervenuta poco dopo le 11, sequestrando tutta la mercanzia, circa una sessantina di pezzi. Per il venditore anche una multa salata. Stessa sorte, ieri sera poco prima delle 19, era toccata ad un ragazzo bengalese, controllato dagli stessi agenti,  a pochi metri da Porta Rudiae. L’uomo era intento alla vendita di qualche centinaio tra collane, braccialetti, piercing e accessori per la telefonia. Sequestro e verbale anche per lui.

In mattinata, le pattuglie della polizia locale sono state impegnate nel contrasto dell’abusivismo commerciale anche nell’area mercatale di via Bari. Due i sequestri: borse e occhiali con marchi di fabbrica contraffatti. Qualche decina, in tutto, gli oggetti lasciati sull’asfalto dai venditori extracomunitari, che si sono dati alla fuga tra le bancarelle alla vista degli agenti. Ultimo, ma non in ordine di tempo, un sequestro di borse avvenuto nella centralissima e pattugliatissima via Trinchese un paio di sere fa. Giro di vite, dunque, della polizia locale contro il fenomeno dell’abusivismo commerciale, i cui controlli si intensificheranno ancora durante il fine settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta alla contraffazione, giro di vite della polizia locale: scattano i sequestri

LeccePrima è in caricamento