rotate-mobile
Cronaca Diso

Lottizzazione abusiva con le case vacanza, citate in giudizio 46 persone

Fissata per il 4 ottobre l’udienza “filtro” nell’ambito dell’inchiesta che il 18 maggio del 2022 sfociò nel sequestro di 17 immobili in costruzione, in località “Marina dell’Aia”, a Diso

DISO - Erano 17 le case vacanza in costruzione nel comune di Diso, in località “Marina dell’Aia”, messe sotto chiave dalla magistratura, nell’ambito di un’inchiesta in cui era ipotizzato il reato di lottizzazione abusiva di terreni a scopo edificatorio e violazioni al codice dei beni culturali e del paesaggio. Dopo il sequestro preventivo del 18 maggio del 2022 autorizzato dalla gip Giulia Proto e la successiva chiusura delle indagini, la sostituta procuratrice Maria Vallefuoco, titolare del fascicolo, ha disposto la citazione diretta a giudizio di 46 persone coinvolte. 

Queste dovranno presentarsi il 4 ottobre dinanzi a un giudice della seconda sezione penale del tribunale di Lecce per l’udienza predibattimentale (introdotta dalla recente riforma Cartabia) che valuterà la fondatezza dell’accusa, stabilendo se ci siano i presupposti per la prosecuzione di un processo o piuttosto di una sentenza di proscioglimento. 

Secondo gli accertamenti svolti dai carabinieri forestali, non si sarebbe dovuti procedere senza specifiche autorizzazioni su un’area in questione sottoposta a vincoli paesaggistici ambientali.

A essere chiamati in causa, ci sono così due componenti dell’ufficio Tecnico del Comune di Diso - Alessandro Arseni, di 70 anni, dirigente pro-tempore e responsabile del procedimento, e la responsabile Maria Antonietta Arseni, di 63, e progettisti e direttore dei lavori, titolari di imprese e committenti: G.A., 48 anni, di Casarano; S.A., 43, di Maglie; A.B., 67, di Uggiano La Chiesa; J.R.B., 42, di Carpignano Salentino; C.C., 72, di Marittima di Diso; C.D.C., 67, di Marittima di Diso; G.C., 44, di Muro Leccese; A.C., 32, di Diso; C.C., 74, di Alezio; G.C., 58, di Spongano; F.C., 49, di Santa Cesarea Terme; A.D., 45, di Muro Leccese; A.E., 47, di Poggiardo; E.F., 78, di Diso; E.F., 48, di Diso; M.F., 44, di Nardò; L.L., 73 anni, di San Cassiano; M.L., 72, di Lecce; S.L., 48, di Lecce; S.M.L., 47, di Poggiardo; F.M., 48, di Muro Leccese; L.M., 55, di Sanarica; C.F.M., 93, di Diso; C.G.M., 38, di Diso; G.A.M., 68, di Supersano; A.M., 96 anni, di Diso; A.R.M., 67 di Diso; A.N., 80, di Diso; C.N., 55, di Diso; E.N., 63, di Bologna; L.N., 62, di Chiavari; L.N., 61, di Marittima di Diso; M.N., 66, di Bologna; M.N.,58, di Diso; G.P., 45, di Botrugno; R.P., 74, di Muro leccese; G.P., 34 anni, di Poggiardo; R.P., 73, di San Cassiano; G.P., 40, di Uggiano LA Chiesa; M.G.P., 54, di Matino; S.R., 44, di Spongano; R.R., 48, di Botrugno; L.S., 60, di Muro Leccese; G.T., 72, di Casarano.

Fanno parte del collegio difensivo gli avvocati: Gianluca D’Oria, Silvio Verri, Francesco Baldassarre, Alessandro Caggia, Simona Tommasa Mancini, Salvatore Corrado, Amilcare Tana, Simona Carrozzo, Oronzo Valentino Maggiulli, Angelo Oliva, Antonio Quinto, Luca Puce, Aurelio Elia, Luigi Corvaglia e Luciano Ancora, Luigi Covella, Roberto Marra, Paride Cesare Cretì, Luigi Fersini, Sergio Luceri, Leo Marseglia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lottizzazione abusiva con le case vacanza, citate in giudizio 46 persone

LeccePrima è in caricamento