Cronaca

Giovani e gioco d'azzardo: atto finale del concorso di idee per gli studenti

Domani, sabato 1 luglio, alle 17 presso "Le Sorgenti" della Comunità Emmanuel. I dati degli studi di settore sono preoccupanti

LECCE – La ludopatia è una questione molto seria, che riguarda anche le fasce di popolazione più “verdi”. I dati della diffusione del gioco d’azzardo tra i giovani italiani, infatti, sono preoccupanti.

Secondo lo studio Espad – Fotografia del 2015 ben 1,2 milione di studenti - circa il 48 per cento del campione -  ha giocato almeno una volta d’azzardo, l’11 per cento ha un profilo definibile a rischio e l’8 per cento classificabile come problematico.

Per contrastare il fenomeno sono stati avviati diversi progetti. Tra questi il concorso di idee per le scuole secondarie provinciali di primo e secondo grado “A noi piace giocare insieme”, organizzato e promosso dalla Rete Tutti Insieme Alla Pari per la Prevenzione (Tiapp) e Asl Lecce, Dipartimento Dipendenze Patologiche. L’atto finale di tutto il percorso è previsto domani, sabato 1 luglio, alle 17, presso “Le Sorgenti” della Comunità Emmanuel sulla strada Lecce-Novoli.

La rete Tiapp è composta da comunità, associazioni culturali, cooperative sociali e istituti comprensivi che hanno sottoscritto un protocollo d’intesa com il dipartimento della Asl come capofila. L’iniziativa rientra nel progetto della Regione Puglia “Servizio Sperimentale Dipartimentale per il trattamento del gioco d’azzardo patologico” e ha inteso informare e sensibilizzare le giovani generazioni sui temi legati al gioco d’azzardo e alle relative dipendenze patologiche, alla prevenzione da tutte le ludopatie, con modalità innovative d’intervento.

Durante l’anno sono stati organizzati degli incontri formativi a scuola  per portare alla luce la problematica con alunni e docenti. In seguito i ragazzi sono stati chiamati a partecipare a una battaglia di civiltà e cultura del benessere, attraverso un concorso di idee, sei categorie per opere creative originali: narrativa, poesia, grafica, materiale multimediale, disegno, giochi di società da tavolo, senza però stretti vincoli di adesione così da permettere di esprimere e diffondere il proprio messaggio con spontaneità e libertà.

Il concorso ha visto la partecipazione di ben 13 istituti scolastici Lecce e della provincia, oltre all’istituto Panetti Pitagora di Bari. I lavori sono stati esaminati da tecnici ed esperti della prevenzione e della comunicazione. Presidente di commissione è stata Giuliana Coppola, docente di lettere; accanto a lei nella valutazione Giuseppe Casto, docente di lettere, Francesca Malatesta, pittrice, Matteo Chiarello, sceneggiatore.

Il programma della serata il vernissage della mostra di tutti i lavori delle scuole; alle 19 è previsto un momento istituzionale con i saluti delle autorità, alle 19.30, poi, si terrà la cerimonia ufficiale di premiazione degli autori per le sei categorie, a cui sarà assegnato un attestato di partecipazione, una targa e un buono del valore di 150 euro e 100 euro per l’acquisto di materiale didattico presso la Libreria Palmieri di Lecce e la libreria Europa di Maglie.

La premiazione, del tutto simbolica, ha il solo scopo di gratificare l’impegno dei ragazzi. Durante la serata spazio a un momento musicale con l’intervento di tre violinisti del Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce con la partecipazione straordinaria del direttore Giuseppe Spedicati e del Maestro Francesco Sabato. In esposizione anche le fotografie ispirate al tema, realizzate dagli allievi di Foto Scuola Lecce.

La mostra di tutti gli elaborati sarà aperta al pubblico fino al 9 luglio, secondo gli orari della Comunità Emmanuel. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani e gioco d'azzardo: atto finale del concorso di idee per gli studenti

LeccePrima è in caricamento