Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Lumino acceso di notte rischia di incendiare palazzo

Lucugnano: una guardia giurata ha avvisato immediatamente i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase. Un vecchio stabile stava andando a fuoco in centro rischiando di coinvolgere l'intero isolato

Foto di repertorio.-6

Qualcuno accende un lumino e lo lascia lì, nel cuore della notte, sul davanzale di una casa abbandonata, probabilmente in segno di devozione, considerate le imminenti festività pasquali. E la candela rischia di fare un disastro in piena notte. E' successo intorno alle 24,30 di ieri a Lucugnano, sonnecchiante frazione di Tricase, nota a Lecce e provincia per aver dato i natali a quel personaggio popolare che risponde al nome di papa Caliazzu, il prete le cui disavventure fanno parte ormai della tradizione narrativa salentina. E sembra quasi una delle sue storie paradossali, o almeno così la si può vedere ora, visto che non vi sono stati feriti o intossicati, né danni gravi. Anche se ciò è accaduto grazie all'intervento di una guardia giurata de La Folgore, che passando a quell'ora di ronda (si trovava in vigilanza dalle parti di Alessano e zone limitrofe), ha notato le fiamme già alte ed ha immediatamente chiamato i vigili del fuoco.

Il fatto è avvenuto in piazza Comi. Il lumino, da cui si presume che sia scaturito l'incendio, era stato poggiato sul davanzale di una casa vuota che sorge davanti alla casa canonica. Tuttavia, il resto dello stabile è abitato e all'interno vi dormivano diversi residenti. Ragion per cui, se non fossero sopraggiunti immediatamente i vigili del fuoco dal distaccamento di Tricase, si sarebbe rischiato un incendio di ben più vaste proporzioni, forse tale da avviluppare l'intero stabile. Le fiamme, infatti, avevano già attecchito alcune tende interne e stavano scoppiettando nella vecchia abitazione disabitata. Erano già abbastanza alte, quando i pompieri le hanno spente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lumino acceso di notte rischia di incendiare palazzo

LeccePrima è in caricamento