"M'illumino di meno": nuova adesione di Palmariggi

Per il secondo anno consecutivo, l'amministrazione di Palmariggi aderisce all'iniziativa di Caterpillar. L'edizione del 18 sarà caratterizzata dal ricordo del 150° anniversario dell'Unità d'Italia

millumino-di-meno-2011-210
PALMARIGGI - L'amministrazione comunale di Palmariggi, attenta alle tematiche ambientali e del risparmio energetico aderisce per il secondo anno consecutivo a "M'illumino di meno", l'iniziativa della trasmissione radiofonica Caterpillar di RadioStereo2. Quest'anno, special edition per i 150 anni dall'unità d'Italia.

Venerdì 18 febbraio, la piazza di Palmariggi sarà lasciata al buio per diversi minuti. Rimarranno accese solo le luci del palazzo comunale, che per l'occasione e in onore del 150° anniversario dell'unità d'Italia si accenderanno dei colori del tricolore. Le luci dell'immobile saranno alimentate da energia pulita, prodotta dall'impianto fotovoltaico attivo sul palazzo municipale.

L'attività di sensibilizzazione ha coinvolto anche i ragazzi delle scuole di Palmariggi a cui è stato distribuito uno speciale decalogo del risparmio energetico. Ai bambini e ai ragazzi della comunità, sono dedicate diverse iniziative promosse dall'amministrazione comunale e tese a indirizzare i giovani cittadini verso stili di vita sempre più sostenibile.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'amministrazione comunale è impegnata in molteplici azioni che attengono il risparmio e l'efficientamento energetico. Saranno avviati a breve lavori per la realizzazione di due impianti geotermici, interamente finanziati dal Ministero per lo sviluppo economico per 220mila euro, che consentiranno alle scuole di Palmariggi di divenire indipendenti energeticamente dalle fonti energetiche tradizionali. Attualmente sugli immobili scolastici sono già funzionanti gli impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica; gli impianti geotermici consentiranno di riscaldare e rinfrescare le scuole, eliminando la dipendenza dal metano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento