Maglie e hinterland travolti da una tromba d'aria: paura e danni

La perturbazione è passata fra Martano e Carpignano Salentino, ha investito Castrignano de’ Greci e si dispersa dopo aver travolto anche Melpignano. Case, negozi e aziende colpite e un imprenditore è stato anche colto da malore

MAGLIE – La conta dei danni è finita in serata. Dopo il litorale di Porto Cesareo, è toccato all’hinterland di Maglie subire gli schiaffi impetuosi di un maltempo che si sta manifestando, in questi giorni, alternando vento e pioggia a improvvise comparsate di un sole settembrino che sa ancora riscaldare. Ma in quei momenti in cui si scatenano gli elementi, anche per breve tempo, restano profonde cicatrici sulla pelle del Salento.

Lo sanno bene tutti coloro che oggi si sono dovuti chiudere in casa, nei negozi, negli uffici, ovunque si trovassero nel momento in cui il vento s’è gonfiato a tal punto da sradicare alberi e abbattere muri. Così, se altre località, come Lecce e la costa, hanno comunque subito gli effetti delle intemperie, il punto focale è stato proprio nel centro della penisola salentina. La tromba d’aria, infatti, è passata fra Martano e Carpignano Salentino, ha investito Castrignano de’ Greci e sembra essersi dispersa solo dopo aver travolto anche Melpignano.

Difficile anche da quantificare il numero di telefonare alle sale operative di vigili del fuoco e carabinieri. Fra i danni principali, quelli a un convento di frati che ha avuto il muro di cinta e un albero divelti, a un supermercato (e soprattutto alle auto che erano in sosta nei paraggi), all’area verde vicino al cimitero di Melpignano. Sempre a Melpignano, il maltempo ha provocato problemi a un'azienda di riparazione di imbarcazioni, il cui titolare è stato colto da malore, tanto da essere trasportato in ospedale per accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molti gli alberi caduti, ma anche i segnali stradali e i cartelloni pubblicitari. Danneggiati anche uliveti, linee elettriche e telefoniche, diversi edifici. A Maglie, in via vecchia comunale Corigliano, proprio a causa della caduta di un albero sono rimaste bloccate cinque o sei famiglie. Nella stessa via, un altro grosso tronco ha ingombrato, precipitando, l’unico viale di accesso di una villa di un anziano di 79 anni, rimasto così intrappolato all’interno e liberato dai vigili del fuoco, i cui interventi in tutta la zona sono stati talmente tanti che forse è difficile anche quantificarli con precisione. E intanto, in serata ha ricominciato a piovere dopo una timida parentesi di (quasi) sereno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento