Malore in mare durante l’immersione subacquea: nulla da fare per un uomo

Nonostante i soccorsi, allertati dai bagnanti, il sub non ce l’ha fatta: è spirato poco prima di mezzogiorno a Torre Veneri, sul litorale adriatico

Foto di repertorio.

TORRE VENERI(Lecce) – Ennesimo malore in mare, nel Salento. Nella tarda mattina di oggi, poco prima di mezzogiorno, un sub ha perso la vita nelle acque di Torre Veneri, la marina leccese. Rosario Vergallo, 55enne di Surbo e pescatore sportivo, è stato recuperato dopo la segnalazione di alcuni bagnanti, i quali hanno allertato il 118.

Purtroppo, però, gli operatori del 118 non sono riusciti a fare nulla per tenerlo in vita: probabilmente, il suo cuore aveva ormai cessato di battere in mare. Medici e infermieri sono stati anche raggiunti dai militari dell’Ufficio locale marittimo della guardia costiera di San Cataldo, che hanno presenziato fino alla constatazione del decesso.

La salma del sub, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, è stata trasportata nella camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” del capoluogo salentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento