rotate-mobile
Ricoverato d'urgenza / Cutrofiano

Arresto cardiaco nel sonno: vigile del fuoco 36enne in Rianimazione

Ore di ansia per un pompiere di Cutrofiano in servizio presso il comando provinciale, ricoverato al “Fazzi” di Lecce dopo un malore che lo ha colpito nella notte. Sul posto i mezzi del 118

CUTROFIANO – Un malore improvviso nella notte, la richiesta di soccorso e la corsa in ospedale tra angoscia e speranza: sono ore di ansia per un vigile del fuoco, 36enne, ricoverato in Rianimazione al “Vito Fazzi” di Lecce, dopo un arresto cardiaco che lo ha colpito nel sonno, e per i suoi familiari, amici e colleghi.

Stando alle prime sommarie ricostruzioni, il 36enne, di Cutrofiano, si era messo a letto dopo cena e addormentato: gesti soliti del quotidiano, che non lasciavano presagire nulla di quanto stesse per accadere di lì a poco. E, infatti, a un certo punto, la compagna che si trovava con lui, ha sentito l’uomo lamentarsi nel sonno.

Accortasi subito di quello che stava accadendo ha allertato prontamente i soccorsi: sul posto, nel giro di appena otto minuti, è giunta un’ambulanza dalla postazione di Maglie, con a bordo il personale sanitario, che ha utilizzato un defibrillatore per intervenire e ha praticato un massaggio cardiaco. Poco dopo è subentrata un’automedica da Galatina.

Il paziente è stato quindi trasferito, con una ripresa spontanea di circolo, nell’ospedale di Lecce dove si trova tuttora ricoverato. Le sue condizioni restano da monitorare.

L’uomo, come detto, vigile del fuoco di professione, in servizio presso la sede centrale del comando provinciale, era apparentemente in buona salute, anche se da tempo si stava sottoponendo a controlli specifici per alcuni problemi. Si sospetta che alla base dell’accaduto possa esserci un problema congenito finora non riscontrato.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto cardiaco nel sonno: vigile del fuoco 36enne in Rianimazione

LeccePrima è in caricamento