Cronaca

Uomini violenti con madre, ex compagna e sorella: in tre finiscono in arresto

I casi si sono verificati a Gagliano del Capo, Racale e Casarano e si sono conclusi tutti con interventi risoluti dei carabinieri

LECCE – Maltrattamenti fra le mura domestiche, ma anche atti persecutori: ben tre episodi si sono verificati nelle ultime ore in diversi comuni della provincia di Lecce, casi che hanno necessitato di un risoluto intervento dei carabinieri, conclusosi inevitabilmente con arresti. 

In flagranza di reato, a Gagliano del Capo, è stato arrestato un 44enne, dopo la richiesta d’intervento per una lite domestica, che ha fatto scattare sul posto i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Tricase. Nel tardo pomeriggio di ieri, con l’intento di estorcerle denaro, l’uomo avrebbe aggredito e minacciato la madre, una vedova pensionata, procurandole lesioni giudicate guaribili in tre giorni dai sanitari dell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase. Il 44enne è stato arrestato e si trova ai domiciliari. 

A Racale, invece, l’intervento è stato dei carabinieri della stazione di Ugento che hanno arrestato su provvedimento emesso dal tribunale di Lecce un 54enne. La vicenda prende le mosse nel gennaio del 2021, con atti persecutori nei confronti dell'ex convivente e di un’amica di quest’ultima, tra l'altro destinatarie del danneggiamento delle rispettive autovetture, un atto ritorsivo e intimidatorio nei loro confronti, come accertato da quei carabinieri. Tutto ciò ha comportato l’arresto dell’uomo, che è stato così condotto presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce. 

Infine, a Casarano, i carabinieri della stazione locale hanno arrestato in flagranza di reato un 21enne, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. Vittima, la sorella con cui convive, che sarebbe stata persino aggredita in casa, subendo vari graffi ed escoriazioni, ferite giudicate guaribili con due giorni di prognosi. Immediato l’intervento dei carabinieri, allertati dalla stessa vittima. Il giovane, in evidente stato d’agitazione, è stato immobilizzato, impendendo che la situazione degenerasse. Anche in questo caso, si sono aperte le porte del carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomini violenti con madre, ex compagna e sorella: in tre finiscono in arresto

LeccePrima è in caricamento