Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Mancata esecuzione di una sentenza del Tar, due dirigenti comunali a giudizio

In due sono finiti a giudizio con l'accusa di rifiuto e omissione di atti d'ufficio. Una vicenda complessa e tutta da dimostrare quella che vede imputati un 42enne di Galatina; eun 67enne di Poggiardo. I due, secondo l'ipotesi accusatoria, non avrebbero provveduto a eseguire gli atti amministrativi per la riqualificazione di un suolo

La sede leccese del Tar.

LECCE – In due sono finiti a giudizio con l’accusa di rifiuto e omissione di atti d’ufficio. Una vicenda complessa e tutta da dimostrare quella che vede imputati Luca Migliaccio, 42enne di Galatina; e Antonio Zappatore, 67enne di Poggiardo.

I due, secondo l’ipotesi accusatoria, in qualità di dirigenti comunali del Comune di Poggiardo, non avrebbero provveduto a eseguire gli atti amministrativi per la riqualificazione di un suolo, secondo quanto disposto da una sentenza del Tar.

A dare avvio alle indagini gli eredi del proprietario del fondo, che hanno depositato una querela con l’avvocato Cinzia Perrone, per far valere le proprie ragioni. Il gup Simona Panzera ha rinviato i due dirigenti a giudizio, dove potranno dimostrare l’estraneità ai fatti contestati.  

Il processo si parirà il prossimo 7 dicembre dinanzi ai giudici della seconda sezione collegiale. Gli imputati sono assistiti dagli avvocati Diego Cisternino e Roberto Marra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancata esecuzione di una sentenza del Tar, due dirigenti comunali a giudizio

LeccePrima è in caricamento