Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Mani sui glutei di una mamma: professionista a processo

Un commercalista leccese è finito sotto processo con l'accusa di violenza sessuale. Avrebbe palpeggiato le natiche di una mamma in una tabaccheria. L'uomo subì anche un colpo dal marito delle donna

tribunale-49

Avrebbe palpeggiato una ragazza di 21 anni sposata e mamma di un bambino all'interno di una tabaccheria di viale Japigia a Lecce. Un commercialista, 42enne del capoluogo, è stato rinviato a giudizio con l'accusa di volenza sessuale e dovrà comparire dal prossimo 21 ottobre davanti ai giudici della sezione collegiale, Presidente Pellerino. L'episodio, in cui è finito, suo malgrado, il noto professionista leccese si rebbe verificato lo scorso 27 marzo all'interno della rivendita di tabacchi. La donna sarebbe entrata da sola posizionandosi davanti al bancone per acquistare un pacco di sigarette.

In attesa del suo turno, da dietro la 21enne, casalinga, sarebbe stata avvicinata palpeggiata ai glutei dal commercialista per diversi secondi. la donna avrebbe strattonato l'uomo per liberarsi da quella mano tutt'altro che morta e sarebbe uscita in lacrime chiedendo aiuto. In soccorso sarebbe sopraggiunto il marito che con una reazione impulsiva si sarebbe scagliato contro l'uomo asssestandogli un colpo, mentre la vittima delle attenzioni apostrofava il presunto molestatore con termini tutt'altro che lusinghieri. Sul posto balzarono anche due pattuglie della polizia. In prima istanza, la vicenda non doveva subire alcun strascico penale.


Il commercialista, successivamente, ha denunciato la coppia per lesioni e ingiurie, dando il via ll'immediata contro-denuncia della 21enne. Il gup Carlo Cazzella ha ritenuto che il suo racconto meriti un approfondimento in un'aula di Tribunale, disponendo il rinvo a giudizio, così come sollecitato dal pm Maria Cristina Rizzo. L'uomo è difeso dall'avvocato Paolo Vinci. La donna è assistita dal legale Francesco Dragone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mani sui glutei di una mamma: professionista a processo

LeccePrima è in caricamento