Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Otranto

Manifestazione alla Palascìa? No. Sì. "Ni"

Ancora incertezze sulla possibilità di realizzare l'incontro per dire no all'ampliamento della base militare di Otranto, organizzato dal comitato "Giù le mani da Punta Palascia"

Dopo la pubblicità dei giorni scorsi e le discussioni sulla manifestazione di oggi, sabato 18 agosto, il Comitato "Giù le mani da Punta Palascia" è stato vittima di una giornata all'insegna del thriller d'autore: nella mattinata, ha dovuto incassare un inatteso "no, grazie" alla manifestazione. E quando la notizia si è diffusa, col passare delle ore, un nuovo ribaltone ha stravolto ogni programma: quel "no, grazie" è diventato un "sì, con riserva". Cosa è successo dunque?

A metà mattinata di ieri, circola la voce che la manifestazione, da giorni prevista nella zona di Palascia, sarebbe saltata per motivi non ancora chiariti. Nel pomeriggio, arrivano le prime chiarificazioni del caso: la festa ci sarà, ma non la manifestazione prevista per le 17.30. Inoltre si apprende che non ci sarà più un palco a disposizione degli artisti e che, per questo, salterà anche la serata musicale: il tutto, quindi, sarebbe ridimensionato ad un incontro simbolico con proiezione d'immagini e fotografie. Ma le notizie sono vaghe e confuse. Assomigliano ad un resoconto di una giornata di ordinaria follia: ufficiosamente ci sarebbero stati dei deficit organizzativi e per questo il Comune avrebbe ritenuto inopportuna la manifestazione del Comitato; qualcuno tra i più informati sostiene che il Comune si sia fatto influenzare da qualche pressione sorta negli ultimi giorni: infatti, sarebbero state mosse diverse lamentele circa l'opportunità di realizzare un concerto in zona Parco.

Quelli del Comitato "Giù le mani da Punta Palascia" hanno continuato comunque i lavori in preparazione dell'evento, cercando contemporaneamente una mediazione con le istituzioni locali, per trovare una soluzione condivisa. Sull'accaduto, hanno rilasciato poche dichiarazioni, dicendosi soltanto sorpresi ed esprimendo rammarico per le dichiarazioni che il sindaco avrebbe fatto ad un'emittente privata; i membri del Comitato affermano in un breve comunicato che "tali dichiarazioni potrebbero alimentare un clima di tensione, che non rispecchia la realtà dei fatti. L'iniziativa ci sarà, è autorizzata ed è nostra intenzione che sia una manifestazione pacifica, di famiglie amanti dell'ambiente; sarà presente anche il sottosegretario all'Ambiente, Laura Marchetti, insieme ad altre personalità del mondo della cultura". Hanno quindi ribadito che la festa, seppur con qualche variazione di programma, si farà comunque, anche se la manifestazione delle 17,30 è davvero saltata. Nei prossimi giorni si ripromettono di chiarificare ulteriormente quanto accaduto nelle ultime ore tribolate. Intanto confidano che l'avvenimento di questa sera veda una numerosa partecipazione, volta a sostenere unanime che la Punta Palascia deve avere un solo unico guardiano: il suo vecchio Faro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione alla Palascìa? No. Sì. "Ni"

LeccePrima è in caricamento