menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Timore del rischio zoomafie nei canili, anche 17 associazioni leccesi a Bari

Tutte le organizzazioni salentine del Caap, il Coordinamento associazioni animaliste pugliesi, hanno richiesto l’incontro con Michele Emiliano

LECCE – Volontari contro i rischi di zoomafie. Hanno il timore del rischio di gestione “malavitosa” dei canili e scenderanno in piazza per manifestare. Si aggiungono anche 17 associazioni salentine alla protesta che prenderà vita il prossimo primo ottobre, a Bari. I volontari delle varie realtà che, da diversi anni, si battono per la tutela dei diritti degli animali, hanno intanto richiesto un incontro urgente con il governatore Michele Emiliano.

Il Caap, Coordinamento associazioni animaliste pugliesi, si è opposto con forza agli emendamenti proposti da alcuni consiglieri regionali in quanto – a detta dei volontari – “con il pretesto dell'urgenza d'opera, getterebbero le basi per rendere appetibile la Puglia per gestioni malavitose dei canili, aumenterebbero la spesa pubblica dei Comuni da destinare al mantenimento dei canili stessi e sicuramente non garantirebbero il benessere animale”. In particolare, si riferiscono alla possibilità concessa ai privati di costruire megacanili con il sistema dei moduli contigui: “basterà avere un ingresso indipendente per costruire più moduli da 200 cani per cui si potrebbe arrivare anche ad avere canili con 500, 1000 cani con costi elevatissimi per i comuni”.

Martedì prossimo, primo ottobre, in occasione della discussione in consiglio regionale della modifica e abrogazione della legge regionale 12 del 1995, anche i componenti di numerose associazioni leccesi faranno sentire la propria voce. “La Regione Puglia spende circa 27 milioni? di euro all'anno per il randagismo,  e si appresta a varare una nuova legge in materia, in sostituzione della vecchia. Alcuni punti del nuovo disegno di legge sono pericolosi in quanto offrirebbero occasione alle speculazioni e alla criminalità, (zoomafia), pertanto fermamente contestati dal Coordinamento delle associazioni animaliste? pugliesi”, scrivono in una nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento