menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mare mosso, ma non rinuncia al bagno. Salvata dai poliziotti del lido

Nel pomeriggio una turista emiliana di 68anni, risucchiata al largo dal vento e dal moto ondoso, ha rischiato di annegare a San Foca. Recuperata in extremis da quattro agenti in servizio a “La Terrazza”

MELENDUGNO - Angeli non solo in divisa, ma anche in canotta e costume da bagno verrebbe da dire, per raccontare il provvidenziale intervento degli agenti della polizia in servizio presso il lido “La Terrazza” di San Foca, che nel pomeriggio di oggi hanno tratto in salvo una donna che ha rischiato di annegare.       

Nel primo pomeriggio di oggi infatti una turista di 68 anni, proveniente dall'Emilia Romagna, ed in vacanza nel Salento, ha deciso di fare il bagno, nonostante il mare mosso, e si è immersa nelle acque di San Foca, sottovalutando le forti raffiche di vento che, piano piano, l'hanno allontanata dalla riva.

Una situazione che non è sfuggita allo sguardo attento degli agenti del commissariato di Gallipoli e delle Fiamme Oro della polizia, in servizio come addetti al salvataggio presso il lido balneare “La Terrazza” (lo stabilimento delle forze di polizia del progetto “Io Posso" ideato dall'assistente capo Gaetano Fuso, in pensione a seguito di una malattia invalidante) che hanno evitato il peggio.

La malcapitata aveva infatti iniziato a perdere le forze e ad ingerire acqua. I quattro poliziotti, a quel punto, si sono buttati contestualmente in acqua e hanno raggiunto a nuoto la donna in evidente difficoltà, riuscendo a soccorrerla e a portarla a riva dove è stata affidata alle cure dei sanitari del 118 giunti sul posto con un’ambulanza. Un brutto spavento, anche per i familiari della donna, che, alla fine, hanno voluto ringraziare i poliziotti per il tempestivo soccorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento