Cronaca Otranto

Mare pulito al Bravo Club: lo provano nuovi controlli

Nella mattinata sono stati effettuati nuovi controlli sulla condotta per lo scarico delle acque al noto villaggio nel Comprensorio Alimini: nessuna emergenza per i bagnanti ed acque limpide e pulite

041[1][1]

OTRANTO - Mare pulito nelle acque del Bravo Club, il noto villaggio turistico di Otranto, finito ieri nelle cronache quotidiane per la vicenda del sequestro di una condotta per lo scarico delle acque meteoriche: nuovi controlli sulla condotta di depurazione, infatti, nel Comprensorio degli Alimini di Otranto, sono stati operati nella mattina dai tecnici dell'Arpa e dell'Asl di Maglie, dai carabinieri del Noe, che hanno ancora una volta verificato lo stato delle tubature.

Dalle nuove analisi effettuate, è stata scongiurata qualsiasi ipotesi di presenza di batterio nelle acque. In buona sostanza, tutto a posto e nessuna emergenza da contaminazione: i bagnanti possono rassicurarsi e tornare a sorridere e fare il bagno sui lidi interessati, perché le acque sono perfettamente balneabili e limpide.

Ad informare della situazione, alcuni degli amministratori del Comprensorio presenti al sopralluogo mattutino e lo stesso responsabile dell'Arpa, Assennato, che ha comunicato telefonicamente gli esiti dei risultati sia alle istituzioni locali che alla sezione cittadina di Legambiente. Sotto osservazione solo un tratto di tubatura, probabilmente messa in difficoltà dall'eccessivo carico antropico.


Ieri, invece, gli stessi militari del Noe avevano comunicato a mezzo stampa di aver sottoposto a sequestro preventivo l'intera condotta per lo scarico in mare di acque meteoriche di dilavamento provenienti dal villaggio. Ma stamattina gli ulteriori accertamenti hanno, dunque, scongiurato l'ipotesi di inquinamento, dimostrando come le acque in questione siano pulite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare pulito al Bravo Club: lo provano nuovi controlli

LeccePrima è in caricamento