Cronaca

Marijuana in casa e minacce alla madre, uno studente 16enne nei guai

Spaccio ed estorsione sono i reati contestati al ragazzo. In mattinata la perquisizione dei carabinieri nella sua abitazione

NARDO’ – Non solo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, ma anche ulteriormente denunciato per estorsione ai danni della madre. Avrebbe richiesto, infatti, somme di denaro con minacce e aggressioni verbali. In guai seri è finito un 16enne di Nardò, ora sottoposto a detenzione presso il centro di prima accoglienza di Lecce, sulla via per Monteroni.

Il ragazzo, studente e già noto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso dai militari che avevano sicuramente già puntato gli occhi su di lui da tempo e che hanno deciso di svolgere una perquisizione in casa.

In tutto sono stati trovati 115 grammi di marijuana, suddivisa in tre involucri, materiale per confezionare lo stupefacente e bilancino precisione. Aveva con sé anche un’agenda contenente appunti sulle procedure per l’essiccamento e la coltivazione della cannabis.

E non è tutto. Davanti ai carabinieri, la madre, operaia, ha deciso di confidare anche i propri problemi. Per ottenere somme di denaro, infatti, non avrebbe esitato a minacciarla. Da qui anche una denuncia per estorsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana in casa e minacce alla madre, uno studente 16enne nei guai

LeccePrima è in caricamento