Cronaca

Degrado e poche iniziative, solita estate per le marine leccesi?

Nelle località balneari che fanno parte del capoluogo sembra ripartita la corsa a chi sta peggio. Dalle segnalazioni dei lettori ritorna puntuale il malessere per l'abbandono di intere porzioni di territorio

 

LECCE – Colonnina di mercurio pericolosamente intorno ai 40 gradi, le città si svuotano e le marine vengono più o meno pacificamente assalite da eserciti di salentini e turisti armati in qualche caso di santa pazienza a causa delle code chilometriche che si registrano puntualmente in prossimità delle località più prestigiose.

Il rituale estivo, insomma, si ripete stancamente, in un eterno ritorno. Come quello che sembra avvolgere, agli occhi di molti lettori, le marine leccesi. In alcuni casi, come quello di San Cataldo o Frigole, l’amministrazione comunale ha messo in cantiere opere di urbanizzazione primaria e secondaria (fogna bianca, rotatorie, piste ciclabili), ma non è tutto oro quel che luccica.

Sempre a San Cataldo, infatti, tutta la zona che si affaccia su via Vespucci, fotografata da un lettore che non ci passava da diversi anni, “è in condizioni a dir poco post belliche: edifici fatiscenti, marciapiedi rotti e pericolosi, sporcizia ovunque e, per finire, un diurno aperto solo in casi estremi”.

Da Torre Chianca, invece, arriva la constatazione sull’assenza di iniziative culturali e di intrattenimento durante la stagione estiva e sul degrado che colpisce una porzione intera della marina, dove stabilimenti abbandonati, spiagge sporche e case diroccate disegnano un quadro desolante. “Pace, amore, gioia infinita”, cantavano i Negrita proprio nel video girato a Torre Chianca, ma perché la marina – chiede un lettore – viene lasciata a se stessa senza un briciolo di investimenti in recupero e valorizzazione? Insomma, nelle marine leccesi, anche quest’anno, è partita la corsa a “chi sta peggio”. Eppure i risultati elettorali della consultazione di maggio, anche questa volta, hanno confermato la fedeltà dei residenti delle marine all’amministrazione comunale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado e poche iniziative, solita estate per le marine leccesi?

LeccePrima è in caricamento