Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Via Sant'Antonio

Oscura videocamere e prova invano a sradicare bancomat con piede di porco

Il misero tentativo nella notte a Marittima, frazione di Diso. Sul posto i carabinieri. Il ladro è stato costretto a fuggire

MARITTIMA – Al bando “marmotte esplosive” e gru caricare sui camion. Troppo chiassosi. Questa volta, invece dell’assalto tipo demolizione controllata, ci si è trovati davanti a un ladro old style, un po’ come da immaginario collettivo: armato di piede di porco o, comunque, di un oggetto contundente, ha tentato di forzare il bancomat della filiale Unicredit di Marittima, frazione di Diso.

Un po’ difficile come operazione, per la verità. Non ha fatto altro che lasciare segni sulla lamiera e far scattare l’allarme. Erano le 2,45 di notte circa e in via Sant’Antonio, dove ha sede l’ufficio bancario, si sono diretti in volata i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Tricase. Il misterioso malvivente si era volatilizzato, ma qualcosa le videocamere hanno ripreso. Non quelle esterne, che sono state opportunamente oscurate con vernice nera, ma quelle interne. E ora i filmati sono in mano  ai militari.

Di ben altro spessore fu il furto compiuto nella stessa sede nella primavera del 2016. La notte fra il 20 e il 21 maggio di quell’anno, una banda arrivò sul posto con un camion dotato di braccio meccanico. Il forziere fu sradicato di sana pianta e poi abbandonato, svuotato di oltre 60mila euro, in aperta campagna. Nella stessa zona, però, non sono mancati negli anni anche altri tentativi maldestri di furto, peggio ancora di quello della scorsa notte. Basti pensare all’ignoto che a fine agosto del 2016 provò a estrarre le banconote dal postamat di Diso, in via Roma, rimediando solo una doccia di inchiostro nero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oscura videocamere e prova invano a sradicare bancomat con piede di porco

LeccePrima è in caricamento