Masseria perlustrata con il cane antidroga: scovata marijuana

I carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Maglie hanno arrestato un agricoltore 38enne di Martano. Nel luogo vi sono andati con i cinofili di Modugno, dopo un'attività investigativa. Trovati 370 grammi di sostanza stupefacente

MARTANO - Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. È questa l’accusa per la quale i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Maglie hanno proceduto all’arresto di Salvatore Mancarella, 38enne di Martano. L’uomo, agricoltore, nei guai v’è finito ieri, quando all’improvviso, nella masseria si sua proprietà e in cui abita, alla periferia del comune griko, nella zona artigianale, i militari magliesi sono piombati accompagnati dal Nucleo cinofili di Modugno e da personale dello Squadrone eliportato cacciatori “Puglia” .

Una perquisizione mirata, dunque, quella dei carabinieri, i quali probabilmente ritenevano, a seguito di un’attività info-investigativa, che in quella masseria avrebbero potuto trovare un ingente quantitativo di droga. Perlustrata l’area da cima a fondo, alla fine sono stati scovati una bilancia elettronica, 370 grammi di marijuana e 9 di hashish. Forse meno di quanto atteso, ma comunque più che sufficiente a spingere il pubblico ministero di turno, Massimiliano Carducci, a procedere con l’arresto, destinando Mancarella ai domiciliari.

L’uomo è difeso dagli avvocati Riccardo Giannuzzi e Carlo Caracuta e l’udienza di convalida si terrà nei prossimi giorni davanti al giudice per le indagini preliminari Edoardo D’Ambrosio. Quanto a Mancarella, conta un precedente specifico. Nel 2014 patteggiò tre anni e quattro mesi. Dopo essere stato fermato dai carabinieri della stazione di Martano con un modico quantitativo di cocaina, vi fu una perquisizione, durante la quale furono scovati 125 grammi di cocaina (che però negò essere sua) e 24 grammi di marijuana.

Una denuncia per droga

I carabinieri di Minervino di Lecce, invece, hanno denunciato a piede libero R.G., 38enne. L'uomo è stato fermato nella serata del 19 maggio per un controllo a Uggiano La Chiesa, mentre circolava a bordo della sua bicicletta alla periferia del paese. Perquisito, è stato trovato in possesso di 0,6 grammi di eroina, 0,2 di cocaina, cinque ritagli di carta stagnola e 80 euro. Lo stupefacente e i ritagli erano stati nascosti nel faro anteriore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

Torna su
LeccePrima è in caricamento