Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Fanno saltare il bancomat e fuggono con il bottino nella notte

La banda è tornata. Più agguerrita che mai. E questa volta ha colpito la Mps di Martano intorno alle 3 di notte. Bottino elevato

MARTANO – Non erano spariti dalla circolazione. Si erano solo presi un po’ di riposo. Più che altro per non dare troppo nell’occhio. Troppi colpi eclatanti, uno di fila all'altro, sempre nel week-end. Con controlli delle forze dell'ordine rafforzati. E così, hanno lasciato trascorrere le vacanze pasquali, poi i “guerrieri della notte”, la banda che colpisce i bancomat con le tecniche più disparate, sono ritornati in azione.

Questa volta, è toccato alla filiale di Martano della Monte dei Paschi di Siena sperimentare la rapidità d’azione dei malviventi e saggiare la loro capcità di fuga in tempi molto rapidi.

La cassa non ha resistito e, anzi, forse memori del troppo zelo che ci hanno messo nella prima decade di marzo all’Unicredit di Veglie, dove con la tecnica della “bomba marmotta” avevano generato molto danno e poco ricavo, questa volta devono aver trovato il potenziale giusto per ottenere il massimo con il minimo. Ovvero, un’esplosione sufficiente a far saltare il forziere, senza bruciare banconote e provocare esplosione di vetri. 

Si pensa che i malviventi siano tornati all’antico, cioè alla tecnica dell’acetilene. E il bello (si fa per dire) è che per entrare devono aver usato una comune carta bancomat. Già, perché la cassa è all’interno. Poi, però, per il prelievo hanno deciso di fare a modo loro.

Il colpo è avvenuto intorno alle 3 di notte e sul posto, fra i primi ad arrivare, sono stati i vigilanti della Ggs di Veglie.

IMG_3711-3Al momento non si sa quanti fossero i componenti del gruppo (non meno di tre o quattro, secondo i carabinieri) e con quali mezzi si siano mossi.

Né si conosce ancora bene il bottino racimolato, anche se si calcola che in quello sportello nel pieno centro del comune griko, in largo Pozzelle, per il fine settimana non vengano caricati meno di 50mila euro. All’esterno vi è una sola videocamera di sorveglianza. Altre sono dentro la banca. E ora, indagano i carabinieri della stazione locale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno saltare il bancomat e fuggono con il bottino nella notte

LeccePrima è in caricamento