Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Martano

Martano, padre Zanotelli ricorda il dramma di Nairobi

Il padre comboniano che per 20 anni ha toccato con mano il dramma dei sobborghi della capitale del Kenya è nel Salento per una serie di convegni. "Dobbiamo risvegliare le coscienze"

Alex Zanotelli, padre comboniano, per 20 anni ha vissuto nei quartieri periferici di Nairobi. Ha toccato da vicino il dramma di un popolo allo stremo, in piena emergenza ambientale e sanitaria, ai limiti della sopravvivenza. Tante le persone giunte per ascoltare le sue parole, comprendere una realtà così toccante. Tanti soprattutto i giovani, ai quali padre Zanotelli ha detto: "Siamo sull'orlo di un precipizio. Acqua, rifiuti, energia sono beni preziosissimi, da proteggere e salvaguardare, ma il responsabile del declino è solo l'uomo".

"Il nostro compito - ha detto ancora il padre comboniano - è di risvegliare le coscienze. L'acqua, per esempio, è un diritto fondamentale umano, più prezioso del petrolio. Ci vorrebbe una legge ad hoc perché a gestirla siano le municipalità locali, al minor costo possibile per l'utenza. Ma la maggior parte delle volte si lucra proprio sulla salute dell'uomo".


Zanotelli è nel Salento nell'ambito di una serie di incontri promossi dalla Provincia di Lecce per l'Africa. E domani a Palazzo dei Celestini vi sarà un incontro di Daniele Moschetti, il successore di padre Zanotelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Martano, padre Zanotelli ricorda il dramma di Nairobi

LeccePrima è in caricamento