Cronaca

Martano piange Cosimo Stella, il "re della cupeta": stroncato da infarto alla guida

Oggi i funerali del continuatore di un'azienda che porta avanti un'antica tradizione. Il decesso è avvenuto a Lecce, di notte

Foto da www.dolcelecce.it

MARTANO – Si sono svolti oggi alle 15, presso la chiesa del Rosario, i funerali di Cosimo Stella, stroncato da un infarto a 67 anni. Con Cosimo Stella, di Martano, scompare uno dei portabandiera delle tradizioni salentine.

Il “re della cupeta” era il continuatore di un’azienda fondata nel 1881 dal suo bisnonno Vincenzo Stella e proseguita per tutte le generazioni successive, fino ad arrivare anche alle sue due figlie di 40 e 26 anni. I dolciumi, riprodotti da Cosimo rigorosamente in modo artigianale, seguivano l’antica ricetta e facevano il giro delle feste patronali. Aveva iniziato fin da giovane ad apprendere l'arte dal padre, sul calare degli anni '50, e si era innamorato di quel mestiere, decidendo ben presto che avrebbe continuato il nome di famiglia.  

Di base ci sono le mandorle, che rappresentano il vero segreto, lavorate per ottenere una serie di prodotti differenti, in grado di accontentare ogni palato. Su Internet si possono trovare molti riferimenti sul lavoro di Cosimo Stella e sulla storia della sua azienda.

Purtroppo il destino è stato piuttosto amaro nei suoi confronti. Cosimo Stella è stato stroncato da un infarto fulminante mentre si trovava alla guida della sua automobile. Alle primo ore di giovedì (erano all'incirca le 2 di notte) era uscito dalla sala Bingo di via Trinchese, a Lecce, dove si recava ogni tanto, nei momenti liberi, per rientrare a casa. Era accompagnato dal suo fedele cagnolino. Salito sulla Volvo, parcheggiata nelle vicinanze (via Trinchese è zona pedonale) deve aver percorso solo qualche decina di metri.

In via Liborio Romano, infatti, è subentrato il malore proprio mentre era alla guida. L’auto ha sbandato a sinistra, urtando contro la fiancata di una Bmw 118 parcheggiata. A ritrovarlo, è stata una coppia, uscita a sua volta dal Bingo qualche minuto dopo. La Volvo ostruiva il passo. Ancora ignari, hanno suonato il clacson, per sollecitare la manovra, ma hanno capito che evidentemente qualcosa non andava. Uscita dall'auto e avvicinatasi, la coppia ha fatto la triste scoperta, vedendolo riverso sullo sterzo, con il cagnolino accanto.

Sul posto è intervenuta prima una volante di polizia, poi gli agenti del comando di polizia locale. E’ stato avvisato il pm di turno e chiamato il medico legale, Ermenegildo Colosimo, che ha confermato l’infarto. Non si può quindi parlare di incidente. Tanto che i mezzi non sono stati sequestrati e il corpo è stato subito restituito alla famiglia, su disposizione del magistrato.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Martano piange Cosimo Stella, il "re della cupeta": stroncato da infarto alla guida

LeccePrima è in caricamento