rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Centro / Via delle Benedettine

Mascherina sul volto e taglierino, irruzione nell’ufficio postale. In fuga con il denaro

Ricercato il malvivente solitario che intorno alle 16 ha fatto irruzione nella sede postale di via Benedetto Croce e dopo aver scavalcato il bancone ha svuotato una delle casse per poi dileguarsi. Sul posto gli agenti delle Volanti

LECCE - Preso di mira, ancora una volta, un ufficio postale del centro cittadino a Lecce. Poco dopo le 16 di questo pomeriggio un malvivente solitario ha messo a segno una rapina ai danni dello sportello delle Poste di via Pietro Vincenti, all'angolo con via Benedetto Croce, non lontano da piazza dei Partigiani.

Un rituale non nuovo in quella zona dove già in diverse occasioni si sono consumate irruzioni e rapine all’interno dell’ufficio postale, e nella maggior parte dei casi i responsabili sono stati poi subito identificati e bloccati dalle forze dell’ordine.      

Ora sulle tracce dell’autore dell’ultimo colpo sono già operativi gli agenti delle Volanti della questura di Lecce giunti sul posto per un sopralluogo e per avviare le indagini. Il rapinatore sembra aver agito in solitudine e dopo il colpo si è dato alla fuga a piedi.  

Dopo aver fatto irruzione nell’ufficio, il malvivente armato di taglierino e con una mascherina anticovid scura sul volto, ha scavalcato il bancone e, intimando al personale di allontanarsi, ha arraffato il denaro contenuto in una delle casse, circa mille e 300 euro, si è poi dileguato. L’azione è stata rapida e fortunatamente non ci sono state conseguenze per impiegati e gli utenti presenti.

Ai poliziotti, i testimoni hanno riferito che ad agire è stato un uomo alto e magro, che oltre alla mascherina, indossava un capello e abiti sportivi. Ricerche e indagini sono in corso. Al vaglio degli investigatori anche i filmati del sistema di videosorveglianza.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherina sul volto e taglierino, irruzione nell’ufficio postale. In fuga con il denaro

LeccePrima è in caricamento