Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Struttura ricettiva senza permessi in area vincolata: sigilli a "Masseria Alcaini"

Il complesso si trova in località Cerrate: su disposizione dell'autorità giudiziaria, intervento dei carabinieri di Santa Rosa e del nucleo di vigilanza edilizia del Comune di Lecce

LECCE – I carabinieri della stazione di Santa Rosa, in collaborazione con il nucleo di vigilanza edilizia del Comune di Lecce, hanno sottoposto a sequestro l’intero complesso di Masseria Alcaini dopo le verifiche condotte nei giorni scorsi.

Si tratta di una struttura ricettiva – operativa come testimoniato dalla presenza di annunci sui principali motori di ricerca in ambito turistico – sorta in località Cerrate, non distante dal mare di Casalabate, sulle ceneri di una masseria che qualche anno addietro risultava quasi completamente diroccata.

Secondo la procura della Repubblica, che ha disposto il sequestro, l’immobile, che si trova in area sottoposta a vincolo, è stato ristrutturato e ampliato, per un totale di circa mille metri quadrati, in assenza di permessi: tra le opere contestate anche la realizzazione di una piscina. Il proprietario, C.T., 48enne di Lecce, è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Struttura ricettiva senza permessi in area vincolata: sigilli a "Masseria Alcaini"

LeccePrima è in caricamento