Materiale edile sul terreno per fare un parcheggio. Denuncia e sequestro

I carabinieri della stazione di Lizzanello e i forestali hanno deferito il proprietario di un terreno che stava realizzando un’area sosta in zona a vincolo paesaggistico e senza alcuna autorizzazione

i carabinieri forestali (foto di repertorio)

LIZZANELLO - Abusivismo edilizio e gestione non autorizzata di rifiuti, sono questi i reati contestati ad un uomo di Lizzanello che è stato denunciato dai carabinieri della locale stazione e dai colleghi della forestale di Lecce. Nel corso di un controllo specifico al contrasto di reati ambientali i militari hanno infatti notato una situazione anomala in alcuni terreni ricadenti in un'area sottoposta a vincolo paesaggistico.

Nel corso del sopralluogo e delle verifiche i carabinieri hanno riscontrato che l’uomo aveva provveduto a sversare, su un’area di circa 2700 metri quadri, in un terreno di sua proprietà, diverso materiale edile di risulta, modificando lo stato dei luoghi, con l’intento di realizzare un parcheggio. Dall’accertamento è emerso che tale attività era stata compiuta senza alcuna autorizzazione e per questo l’area è stata sottoposta a sequestro. Per il proprietario del terreno è scattata invece la denuncia all’autorità giudiziaria.       

A Surbo invece i carabinieri della stazione locale hanno eseguito un ordine di carcerazione  disposto dalla procura nei confronti di Palmiro Mazzotta, 72anni del posto. L’uomo deve scontare una pena definitiva di 4 anni e 5 mesi per reati contro il patrimonio e la persona, commessi nel giugno del 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento