Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Materiale pedopornografico, ex maestro elementare espierà oltre tre anni

Si trova ai domiciliari, su ordine del Tribunale di sorveglianza, l'uomo di Trepuzzi che fu arrestato nel giugno del 2015

TREPUZZI – Nel 2015 fu trovato con quasi mille fra supporti multimediali quali cd, dvd e hard disk, contenenti materiale pedopornografico. Tale la mole, che proprio per l’aggravante dell’ingente quantità, era stato condannato a tre anni e quattro mesi. Ora, la pena è diventata esecutiva. Ed è stato posto agli arresti domiciliari per espiarla. A notificargli l’arresto, emesso dal Tribunale sorveglianza, i carabinieri della stazione di Trepuzzi, il paese in cui risiede.

Al centro di tutto, Antonio Vincenzo Perrone, 62enne. E la questione che rende il tutto ancor più sconcertante è che all’epoca l’uomo era maestro di scuola elementare. A incastrarlo, nel giugno del 2015, furono gli agenti di polizia postale nel corso di un’inchiesta partita da Roma e ramificatasi in tutta Italia.

A Perrone fu contestata fin da subito la detenzione di materiale pedopornografico, ma non la divulgazione, reato più grave. Ovvero, avrebbe accumulato i file, contenenti immagini indicibili, senza però distribuire a sua volta. Trentasei, in tutta la nazione, furono le perquisizioni a carico di altrettanti indagati. Furono identificati attraverso il download di alcune file civetta o tramite determinate ricerche nei programmi di file-sharing.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materiale pedopornografico, ex maestro elementare espierà oltre tre anni

LeccePrima è in caricamento