Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Materiale pedopornografico nel pc, domani interrogato l'imbianchino

Il 42enne di Calimera è finito in carcere due giorni fa con la pesante accusa, aggravata dall'ingente quantità. L'uomo, alla presenza dell'avvocato difensore Tommaso Gabrieli, risponderà alle domande del gip Cinzia Vergine, che dovrà decidere se convalidar la misura cautelare

Il carcere di Lecce.

LECCE - Sarà ascoltato domani mattina l'imbianchino 42enne di Calimera, G.P., queste le iniziali del suo nome, finito in carcere due giorni fa con l'accusa di detenzione di materiale pedopornografico aggravato dall'ingente quantità. L'uomo, alla presenza dell'avvocato difensore Tommaso Gabrieli, risponderà alle domande del giudice per le indagini preliminari Cinzia Vergine che, al termine dell'interrogatorio, dovrà decidere se convalidare o meno la misura cautelare disposta dal pubblico ministero Maria Vallefuoco.

E' al 42enne, un uomo molto conosciuto e stimato in paese, che hanno portato le indagini avviate dalla Procura di Roma  e svolte dagli agenti della polizia postale. Così, martedì, gli investigatori hanno raggiunto l'abitazione dell'indagato a Calimera con in pugno un decreto di perquisizione, sequestrando alcuni cd e il suo personal computer, dove erano contenuti migliaia di file, tra foto e video, che ritraevano minorenni. Esaminato il materiale che non avrebbe lasciato spazio a dubbi sulla responsabilità dell'imbianchino, questi è stato sottoposto a fermo, misura “trasformata” dal pm di turno Vallefuoco nell'arresto in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materiale pedopornografico nel pc, domani interrogato l'imbianchino

LeccePrima è in caricamento