Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Via Extramur di Ponente

Si introducono di notte in una cooperativa agricola e danno fuoco a un furgone

L'incendio è avvenuto nella notte a Matino. Sul posto vigili del fuoco di Gallipoli e carabinieri. L'area non è però coperta da videocamere

Foto di repertorio.

MATINO – Un autocarro distrutto dalle fiamme e il fabbricato sotto il quale si trovava danneggiato. Il tutto per danni notevoli, superiori ai 20mila euro, ma che devono ancora essere determinati con precisione. È stata un’altra “notte di fuoco”, dunque, nel Salento, con un incendio molto probabilmente di origine dolosa, come stabilito da vigili del fuoco e carabinieri, in cui è andato in un fumo un Renault Trafic.

Il fatto si è verificato a Matino. Il veicolo, intestato a una donna di 86 anni, ma di fatto in uso al figlio, un agricoltore 45enne, era parcheggiato all’interno di uno stabile della cooperativa agricola Madonna del Carmelo, in via Extramurale di Ponente. L’incendio è divampato intorno all’una di notte dopo che, come si presume, ignoti si sono introdotti all’interno, appiccando le fiamme. Per spegnerle, sono intervenuti sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli. Al loro arrivo, però, le fiamme erano già alte e il furgone è andato completamente distrutto.

Le indagini sono ora affidate ai carabinieri della stazione di Matino, intervenuti attorno alle 2 di notte con i colleghi della sezione radiomobile di Casarano. Purtroppo, però, l’area dov’è avvenuto l’incendio non è coperta da un sistema di videosorveglianza, per cui l’unica speranza è che altre telecamere eventualmente presenti in zona possano aver immortalato veicoli o soggetti sospetti. Il 45enne, dal canto suo, non ha saputo fornire indicazioni su possibili autori del danneggiamento, tantomeno avrebbe mai ricevuto richieste di denaro o minacce.      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si introducono di notte in una cooperativa agricola e danno fuoco a un furgone

LeccePrima è in caricamento